Penske

scuderia automobilistica

La Penske Racing, Inc. è una scuderia automobilistica statunitense, con sede a Mooresville in Carolina del Nord, che ha debuttato nella massima formula nel 1974 nel corso del Gran Premio del Canada, con la vettura PC1 guidata da Mark Donohue, ottenendo il dodicesimo posto. Come scuderia privata, sempre con Donohue alla guida, aveva esordito nel 1971, correndo con una McLaren solo il Gran Premio del Canada e ottenendo un ottimo terzo posto.

Penske Racing, Inc.
SedeBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Mooresville, Carolina del Nord
Categorie
Formula 1
500 Miglia di Indianapolis
IndyCar Series
Dati generali
Anni di attivitàdal 1974
FondatoreBandiera degli Stati Uniti Roger Penske
Formula 1
Anni partecipazioneDal 1974 al 1977
Miglior risultato5º posto (1976)
Gare disputate40
Vittorie1
500 Miglia di Indianapolis
Miglior risultato20 vittorie (1972, 1979, 1981, 1984, 1985, 1987, 1988, 1991, 1993, 1994, 2001, 2002, 2003, 2006, 2009, 2015, 2018, 2019, 2023, 2024)
Note
Sostituita dalla Auto Technisches Spezialzubehör (in F1)

Formula 1

modifica
 
Penske PC1 (1975)

Il suo fondatore Roger Penske aveva una grande esperienza nei campionati nordamericani. Nel 1975 ottenne i primi punti nel Gran Premio di Svezia (5º posto) sempre con Donohue. Il pilota statunitense perirà durante le prove del Gran Premio d'Austria, a seguito di un incidente dovuto allo scoppio di uno pneumatico. La stagione verrà conclusa da John Watson.

L'anno seguente la scuderia otterrà la sua unica vittoria proprio nel Gran Premio d'Austria, sempre con al volante Watson, con il modello PC4. Al termine della stagione però la scuderia perderà il suo sponsor principale, la First National City Bank, concentratosi sulla Tyrrell e sarà costretto al ritiro. Infatti nel 1977 correranno delle Penske gestite da un'altra scuderia, la tedesca ATS. Jean-Pierre Jarier riuscirà comunque nella prima gara ad ottenere un punto. Nel 1979 la Penske collaborerà con Héctor Rebaque per la creazione della monoposto omonima.

Campionati nordamericani

modifica
 
La Penske PC-23 Mercedes impiegata nel campionato CART del 1994

Abbandonata la Formula 1 la scuderia si è nuovamente concentrata sulle gare nordamericane con ottimi risultati. Da decenni il team Penske è una colonna portante della serie CART prima e, in seguito, della IndyCar[1], avendo vinto 235 gare, 16 campionati nazionali, siglato 296 pole position e ottenuto 19 vittorie alla 500 Miglia di Indianapolis, tra cui i tre successi consecutivi del 2001, 2002 e 2003, nonché 4 vittorie con Rick Mears e 3 con Hélio Castroneves.

Il team si presenta dal 2006 alla 2008 al via dell'American Le Mans Series come team ufficiale Porsche schierando due Porsche RS Spyder. La vettura debutta nelle ultime gare del 2005 dimostrandosi subito veloce e competitiva ma non ancora affidabile. Dal 2006 il team conquista tre titoli team (2006, 2007, 2008) di classe LMP2, dà alla Porsche 3 titoli costruttori (2006, 2007, 2008) e conquista due titoli piloti (2007, 2008), mancando la tripletta per alcuni inconvenienti meccanici. La vettura si dimostra competitiva anche per la classifica assoluta tanto da battere in alcune gare le Audi R8 e R10 della categoria superiore, sfruttando la maggior maneggevolezza della piccola Porsche RS Spyder. Questa competitività frutterà una vittoria assoluta alla 12 Ore di Sebring e due alla Petit Le Mans, oltre che altre vittorie nelle altre gare del campionato ALMS.

Campionato del Mondo Endurance

modifica

La Porsche decide di costruire il suo nuovo prototipo LMDh per competere nel Campionato del mondo endurance dal 2023, la casa tedesca sceglie Penske come il team ufficiale[2]. I primi piloti scelti sono Dane Cameron e Felipe Nasr[3]. Durante la presentazione della vettura nel giugno 2022, vengono annunciati altri sei piloti, Kévin Estre, Michael Christensen, André Lotterer, Laurens Vanthoor, Matt Campbell, Mathieu Jaminet[4].

Risultati

modifica

Formula 1

modifica
Anno Vettura Motore Gomme Piloti                               Punti Pos.
1974 PC1 Ford-Cosworth DFV G   Donohue 12 Rit 0
Anno Vettura Motore Gomme Piloti                             Punti Pos.
1975 PC1 e March 751[5] Ford-Cosworth DFV G   Donohue 7 Rit 8 Rit Rit 11 5 8 Rit 5 Rit NP 2[6] 12º
  Watson 9
Anno Vettura Motore Gomme Piloti                                 Punti Pos.
1976 PC3 e PC4 Ford-Cosworth DFV G   Watson Rit 5 NC Rit 7 10 Rit 3 3 7 1 Rit 11 10 6 Rit 20
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Campionato sportprototipi IMSA

modifica
Anno Classe Vettura Pilota 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 PP Punti PC Punti
2018 Prototype Acura ARX-05   Dane Cameron DAY
10
SEB
14
LBH
5
MOH
2
BEL
3
WGL
3
MOS
10
ELK
5
LGA
3
ATL
13
251 251
  Juan Pablo Montoya DAY
10
SEB
14
LBH
5
MOH
2
BEL
3
WGL
3
MOS
10
ELK
5
LGA
3
ATL
13
251
  Simon Pagenaud DAY
10
SEB
14
LBH
MOH
BEL
WGL
MOS
ELK
LGA
ATL
13
34° 56
  Ricky Taylor DAY
9
SEB
15
LBH
6
MOH
1
BEL
2
WGL
12
MOS
5
ELK
10
LGA
10
ATL
5
243 243
  Hélio Castroneves DAY
9
SEB
15
LBH
6
MOH
1
BEL
2
WGL
12
MOS
5
ELK
10
LGA
10
ATL
5
243
  Graham Rahal DAY
9
SEB
15
LBH
MOH
BEL
WGL
MOS
ELK
LGA
ATL
5
31° 64
2019 DPi Acura ARX-05   Dane Cameron DAY
6
SEB
9
LBH
3
MOH
1
BEL
1
WGL
3
MOS
3
ELK
2
LGA
1
ATL
4
302 302
  Juan Pablo Montoya DAY
6
SEB
9
LBH
3
MOH
1
BEL
1
WGL
3
MOS
3
ELK
2
LGA
1
ATL
4
302
  Simon Pagenaud DAY
6
SEB
9
LBH
MOH
BEL
WGL
MOS
ELK
LGA
1
ATL
4
20° 75
  Ricky Taylor DAY
3
SEB
4
LBH
2
MOH
5
BEL
3
WGL
5
MOS
5
ELK
7
LGA
2
ATL
3
284 284
  Helio Castroneves DAY
3
SEB
4
LBH
2
MOH
5
BEL
3
WGL
5
MOS
5
ELK
7
LGA
2
ATL
3
284
  Alexander Rossi DAY
3
SEB
4
LBH
MOH
BEL
WGL
MOS
ELK
LGA
ATL
23° 58
  Graham Rahal DAY
SEB
LBH
MOH
BEL
WGL
MOS
ELK
LGA
ATL
3
30° 30
2020 DPi Acura ARX-05   Dane Cameron DAY
4
DAY
4
SEB
6
ELK
8
ATL
6
MOH
7
ATL
3
LGA
2
SEB
2
247 247
  Juan Pablo Montoya DAY
4
DAY
4
SEB
6
ELK
8
ATL
6
MOH
7
ATL
3
LGA
2
SEB
2
247
  Simon Pagenaud DAY
4
DAY
SEB
ELK
ATL
MOH
ATL
3
LGA
SEB
2
17° 90
  Ricky Taylor DAY
8
DAY
8
SEB
7
ELK
1
ATL
1
MOH
1
ATL
2
LGA
1
SEB
8
265 265
  Hélio Castroneves DAY
8
DAY
8
SEB
7
ELK
1
ATL
1
MOH
1
ATL
2
LGA
1
SEB
8
265
  Alexander Rossi DAY
8
DAY
SEB
ELK
ATL
MOH
ATL
2
LGA
SEB
8
20° 78
2023 GTP Porsche 963   Nick Tandy DAY
8
SEB
3
LBH
1
LGA
2
WGL
9
MOS
5
ELK
7
IMS
1
ATL
10
2691 2691
  Mathieu Jaminet DAY
8
SEB
3
LBH
1
LGA
2
WGL
9
MOS
5
ELK
7
IMS
1
ATL
10
2691
  Dane Cameron DAY
8
SEB
3
LBH
LGA
WGL
MOS
ELK
IMS
ATL
17° 580
  Laurens Vanthoor DAY
SEB
LBH
LGA
WGL
MOS
ELK
IMS
ATL
10
25° 236
  Felipe Nasr DAY
7
SEB
5
LBH
3
LGA
9
WGL
7
MOS
6
ELK
1
IMS
2
ATL
4
2691 2691
  Matt Campbell DAY
7
SEB
5
LBH
3
LGA
9
WGL
7
MOS
6
ELK
1
IMS
2
ATL
4
2691
  Michael Christensen DAY
7
SEB
5
LBH
LGA
WGL
MOS
ELK
IMS
ATL
18° 556
  Josef Newgarden DAY
SEB
LBH
LGA
WGL
MOS
ELK
IMS
ATL
4
22° 304
  1. ^ dal sito ufficiale, su penskeracing.com. URL consultato il 6 agosto 2009.
  2. ^ (EN) Daniel Lloyd, Penske entra nel WEC con i driver Porsche LMDh, su sportscar365.com, 12 gennaio 2022. URL consultato il 12 gennaio 2022.
  3. ^ Porsche mostra la sua LMDh Nasr e Cameron i primi piloti, su italiaracing.net, 19 dicembre 2021. URL consultato il 19 dicembre 2021.
  4. ^ Federico Benedusi, Porsche presenta la 963 LMDh e annuncia altri sei piloti, su www.p300.it, 24 giugno 2022. URL consultato il 25 giugno 2022.
  5. ^ Con la March dal Gran Premio di Gran Bretagna.
  6. ^ I punti ottenuti nel Gran Premio di Gran Bretagna sono assegnati alla March-Ford Cosworth

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN136429207 · LCCN (ENno2008085661