Perle delle Alpi

Le Perle delle Alpi (in inglese Alpine Pearls) sono un raggruppamento di 23 località alpine[1], che si trovano in cinque differenti nazioni. Questa cooperazione tra le località è stata stabilita nel 2006.

Panorama della Val di Funes con le Odle

L'obiettivo di questa collaborazione tra località di vacanza dell'arco alpino è la mobilità dolce, ovvero offrire ai turisti la possibilità di arrivare e muoversi nella località senza l'uso dell'automobile, sfruttando mezzi di trasporto pubblici e altri veicoli ecologici messi a disposizione in loco, tra cui bici, mountain bike, e-bike e veicoli elettrici.

Il progetto ha vinto una serie di premi internazionali, tra cui l'Energy Globe Award[2] e l'Ecotrophea nel 2008, e il Tourism for Tomorrow Award.[3]

La fondazioneModifica

Le Perle delle Alpi sono il risultato di due progetti europei chiamati Alps Mobility (Mobilità nelle Alpi) e Alps Mobility II - Alpine Pearls (Mobilità nelle Alpi II - Perle delle Alpi). L'accento era stato posto sull'offerta di pacchetti turistici innovativi e durevoli collegando le attrazioni turistiche ai vantaggi della mobilità dolce utilizzando dei mezzi di trasporto ecologici.

Criteri di selezioneModifica

I criteri di selezione per ottenere il titolo di Perla delle Alpi riguardano la mobilità interregionale (i mezzi di trasporto per raggiungere la località, i consigli ai turisti e i tempi di attesa), il trasporto pubblico locale (mezzi di trasporto pubblico non inquinanti, possibilità di affittare biciclette), l'eventuale presenza di una riserva naturale nella zona e la qualità dei servizi (trattamento entro le 24 ore delle prenotazioni, presenza di una zona pedonale nel centro del comune, uffici di informazione). Nel 2007 17 comuni in 4 nazioni (Austria, Francia, Italia e Svizzera) avevano ottenuto tale titolo. Il loro numero è in seguito aumentato arrivando alle attuali 23 Perle.

Località coinvolteModifica

Attualmente le località partecipanti del consorzio sono[1]:

Paese Località Immagine
  Austria Hinterstoder  
  Austria Mallnitz  
  Austria Neukirchen am Großvenediger  
  Austria Weißensee  
  Austria Werfenweng  
  Germania Bad Reichenhall  
  Germania Berchtesgaden  
  Italia Chamois-La Magdeleine  
  Italia Cogne  
  Italia Funes  
  Italia Moso in Passiria  
  Italia Malles Venosta  
  Italia Racines  
  Italia Moena  
  Italia Forni di Sopra  
  Italia Ceresole Reale  
  Italia Limone Piemonte  
  Italia Pragelato  
  Slovenia Bled  
  Slovenia Bohinj  
  Svizzera Arosa  
  Svizzera Interlaken  
  Svizzera Disentis/Mustér  
  Svizzera Les Diablerets  

NotModifica

  1. ^ a b Cfr: Elenco desumibile dal sito ufficiale, su alpine-pearls.com. URL consultato il 19 aprile 2012.
  2. ^ Sito ufficiale dell'Energy Globe Award
  3. ^ Sito ufficiale del Tourism for Tomorrow Award, su tourismfortomorrow.com. URL consultato il 13 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica