Perry Mason: Va in onda la morte

Film per la TV del 1991
Perry Mason: Va in onda la morte
Titolo originalePerry Mason: The Case of the Ruthless Reporter
PaeseStati Uniti d'America
Anno1991
Formatofilm TV
Generegiudiziario, poliziesco, giallo
Durata100 minuti
Lingua originaleinglese
Rapporto1.33:1
Crediti
RegiaChristian I. Nyby II
SoggettoErle Stanley Gardner
SceneggiaturaSean Cholodenko
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaRobert Seaman
MontaggioCarter De Haven IV
MusicheRichard DeBenedictis
CostumiRonn Rynhart
TruccoPatti Dallas, Dionne Smith
ProduttoreDavid Solomon, Billy Ray Smith
Produttore esecutivoDean Hargrove, Fred Silverman (produttori esecutivi), Joel Steiger (co-produttore esecutivo)
Casa di produzioneThe Fred Silverman Company, Dean Hargrove Productions, Viacom Productions
Prima visione
Prima TV originale
Data6 gennaio 1991
Rete televisivaNBC
Prima TV in italiano
Data1992
Rete televisivaRete 4

Perry Mason: Va in onda la morte (Perry Mason: The Case of the Ruthless Reporter) è un film per la televisione del 1991, diretto dal regista Christian I. Nyby II.

TramaModifica

Perry Mason viene invitato alla stazione televisiva KGGY per una intervista al notiziario con Gillian Pope. Brett Huston co-presentatore del notiziario decide di tagliare il pezzo. Huston non è benvoluto dai colleghi a causa di un promemoria dove richiedeva il licenziamento della gran parte della produzione del notiziario stesso. La sera stessa, Brett Huston viene ucciso con due colpi di pistola nel parcheggio sotterraneo delle auto dove doveva incontrare un informatore. Dell'omicidio viene accusata Gillian Pope, in quanto proprietaria della pistola e con ottime ragioni per odiare la vittima. La Pope si rivolge a Mason per l'aiuto legale necessario, dichiarando la sua innocenza. Perry Mason, accettato il caso, incarica il suo socio Ken Malansky e la fidata segretaria Della Street, delle indagini e ricerche necessarie entrando così nel mondo televisivo, per scoprire i vari segreti e di conseguenza, il vero colpevole, cosa che puntualmente avverrà in tribunale.

Collegamenti esterniModifica