Apri il menu principale

I personaggi della saga di Koketsu sono un gruppo di personaggi appartenenti al manga (e non all'anime, poiché esso si conclude prima) Ken il guerriero.

Questa saga si svolge subito dopo il ritorno di Kenshiro dalla Terra degli Shura ed introduce un misterioso figlio di Raoul la cui maternità non viene accertata. Questa saga consiste nella vendetta di Ryu nei confronti di Koketsu, un uomo che aveva creato il suo potere con l'astuzia e non con la forza e che aveva ucciso la coppia che aveva accudito Ryu sin dalla nascita.

JaguzoModifica

Jaguzo
Nome orig.ジャグゾ (Jaguzo)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 210
SessoMaschio

Jaguzo (ジャグゾ?) è il capo della banda dei Demoni Arrabbiati. Combatte usando due artigli posti sull'indice ed il medio della sua mano destra, particolarmente taglienti. Quando i due a guardia del cibo che la banda avevano depredato dal villaggio di Ryu, vengono portati al suo cospetto con l'accusa di essersi fatti rubare la refurtiva, uccide con i suoi artigli uno dei due, dopo che questi aveva incolpato l'altro dell'accaduto. L'altro, nonostante venga ferito alla guancia, viene risparmiato solo poiché dice di conoscere il volto del ladro. Insieme al resto della sua banda torna al villaggio di Ryu per vendicarsi: dopo aver radunato tutti i cittadini, ne uccide uno sperando di far confessare gli altri sull'identità del ladro. Dopo aver minacciato di cavare gli occhi ad un anziano, Ryu si fa avanti confessando e ritenendo di dover usare il cibo sottratto per sfamare coloro che al villaggio rischiavano di morire di fame. Prima che Jaguzo possa usare i suoi artigli, però, Ryu gli amputa le dita con un pugnale, poi, senza il tempo di reagire, viene colpito al volto dal pugno di Kenshiro (venuto a prendersi Ryu, suo nipote) che non gli lascia scampo, facendolo morire pochi istanti dopo.

RisekiModifica

Riseki
Nome orig.リセキ (Riseki)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 211
SessoMaschio

Riseki (リセキ?) è il nonno adottivo di Ryu che si prende cura del piccolo dopo che la moglie di Hakuri si è ammalata ed insieme al marito sono andati a vivere sulle montagne. Kenshiro, dopo aver affrontato e sconfitto Kaio, ritorna nel villaggio dove Ryu è cresciuto. Lì, ringrazia Riseki di aver fatto crescere il bambino che diverrà il successore della Divina Scuola di Hokuto. Riseki risponde che per lui è stato un onore e non un aggravio poter allevare il figlio del proprio re Raoul, sostenendo di averlo allevato puro ed ingenuo non volendo contaminarlo con il modo di vivere degli uomini di quell'epoca, lasciando poi a Kenshiro la scelta di educarlo come meglio ritenga opportuno. Quando Ken gli chiede di Hakuri e della moglie esita a dirgli la verità. Sarà poi Ryu a raccontare l'accaduto a Ken.

HakuriModifica

Hakuri
Nome orig.ハクリ (Hakuri)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 211
SessoMaschio

Hakuri (ハクリ?) è il marito della donna che ha allattato e si è presa cura di Ryu, il figlio di Raoul, in assenza di Kenshiro. Poi due anni prima del ritorno del successore dalla Terra degli Shura, la moglie contrae una malattia contagiosa ed insieme agli altri infetti va ad abitare sulle montagne; Hakuri, nonostante sia sano, decide di seguire la moglie, lasciando Ryu all'anziano Riseki. Sulle montagne, Hakuri riesce a dissodare il terreno raccogliendo l'acqua piovana, e rendendolo fertile. All'arrivo di Ryu e Kenshiro, passati di lì per salutarli prima di partire, dice a Ryu che non sarebbe dovuto venire, poi racconta l'accaduto a Kenshiro e dopo aver ricevuto la sua riconoscenza, i due vengono interrotti da un incendio appiccato dai banditi di Koketsu, che vogliono appropriarsi della terra, ora fertile. Nel tentativo di soccorrere la moglie ed i malati, Hakuri viene colpito dalle frecce incendiarie dei banditi, morendo tra le braccia di Ken, dispiaciuto per il terreno andato in fumo dopo anni di lavoro.

KisukeModifica

Kisuke
Nome orig.キスケ (Kisuke)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 212
SessoMaschio

Kisuke (キスケ?) è uno sgherro di Koketsu, incaricato di reclutare nuovi braccianti al fine di farli lavorare nei campi più aridi del suo padrone fino alla morte sotto minaccia di morte dei loro figli. Caratterizzato da una X sul lato sinistro della fronte, segno che contraddistingue alcuni uomini di Koketsu, viene notato da Kenshiro e Ryu mentre cerca di convincere le persone di un villaggio a lavorare nei campi di Koketsu, facendo vedere loro la frutta prodotta da questi campi, promettendo loro del cibo e anche una casa. Allo scetticismo di uomo enorme, egli promette di dire la verità, dichiarando di radersi i capelli a zero e strapparsi la lingua nel caso dovesse aver detto una bugia. Tra gli altri, Kisuke fa la proposta anche a Kenshiro che gli assicura che farà in modo di fargli mantenere la parola data. Una volta giunti al cospetto di Koketsu, risulta evidente l'inganno e i prigionieri vengono mandati a lavorare nei campi in condizioni impossibili. Kisuke inizia a frustare quelli più restii, ma per via di un punto segreto precedentemente premuto da Kenshiro inizia a perdere tutti i capelli per poi allungare la propria lingua fino a strapparsela e morire subito dopo.

ZimbaModifica

Zimba
Nome orig.ジンバ (Jinba)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 212
SessoMaschio

Zimba (ジンバ Jinba?) è un ex-soldato che apparteneva all'esercito di Raoul. Conosce Koketsu sin dai tempi dell'Esercito del Re di Hokuto e all'epoca lo vessava in continuazione. Caratterizzato da una cicatrice trasversale sul volto (dalla fronte fin sotto l'occhio sinistro) giunge al villaggio dove Kisuke sta reclutando braccianti per i terreni di Koketsu, ritenendosi fortunato ad aver incrociato il proprio cammino con il suo vecchio subalterno. Si fa portare ai campi insieme agli altri e sul furgone parla con Kenshiro, dichiarando di non essersi aspettato che Koketsu facesse tanta strada e rivelandogli dettagli sul suo passato e su quello di Koketsu, ritenendolo un uomo furbo, ma per niente forte. Giunto al cospetto di Koketsu, si fa riconoscere da quest'ultimo, minacciandolo di morte con una falce legata ad una catena. Gli uomini di Koketsu, però, si dispongono in difesa del loro padrone nonostante un tempo servissero Zimba e trattassero Koketsu come uno zimbello. Questi colpiscono Zimba con numerose frecce, facendolo morire lentamente e tra lo stupore, mentre Koketsu gli spiega il cambiamento dei tempi, dove il potere è detenuto non più dai forti, ma da chi può sfamare le persone.

KoketsuModifica

Koketsu
Nome orig.コウケツ (Kōketsu)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 212
SessoMaschio

Koketsu (コウケツ Kōketsu?) è un piccolo ometto che faceva parte dell'Esercito del Re di Hokuto come soldato semplice e si occupava di accudire i cavalli. Descritto come un individuo molto furbo, non essendo dotato di una grande forza, veniva sempre preso a botte dagli altri soldati diventando lo zimbello di tutti. Nel tentativo di lusingare Raoul lustrandogli gli stivali e promettendogli massaggi, sperava di riuscire ad ottenere potere con il passar del tempo, ma il Re di Hokuto non accettò il suo tentativo di compiacerlo e, chiamandolo topo di fogna, lo umiliò davanti a tutti scaraventandolo lontano. Dopo la morte di Raoul si accorge che i tempi sono cambiati: è tornata la possibilità di coltivare nuovamente la terra diventando così possibile dominare i lupi, ovvero gli uomini che combattevano, non più con la forza delle armi, bensì, fornendo loro da mangiare. Il tempo delle razzie è terminato lasciando il potere a coloro che sanno usare la testa. Koketsu infatti riesce a tenere a bada anche uno dei più alti generali di Raoul, Barga, minacciando di far morire di fame i bambini dei suoi amici più stretti, tenendo in vita suo figlio fino a quando egli lavorerà ai campi. Tramite questi ricatti riesce a rendere coltivabile numerosi terreni anche molto aridi al prezzo di molte vite umane, ridotte a lavorare come schiavi nei campi, usando anche i loro cadaveri come concime. Nel manga, fa la sua comparsa una volta che Kenshiro e Ryu vengono portati al suo cospetto insieme ai nuovi arrivati per lavorare ai campi. Qui viene riconosciuto da Zimba (un suo superiore all'epoca della sua militanza nell'Esercito del Re di Hokuto), il quale crede di potergli togliere il potere con la forza, ma gli uomini di Koketsu (vecchi subalterni di Zimba) lo difendono uccidendo l'ex-comandante con una raffica di frecce, a dimostrazione della teoria di Koketsu sui tempi cambiati, dopodiché ordina che il gruppo di schiavi (di cui fa parte anche Kenshiro) venga portato a lavorare a Red Valley, un posto dove difficilmente possa crescere qualcosa. Una volta che gli schiavi si ribellano dopo il piano di Ryu che ha liberato i loro bambini, Koketsu viene avvisato della rivolta durante un suo banchetto e quando Ryu si presenta a lui come il figlio di Raoul in cerca di vendetta, questi convoca un suo gigantesco subalterno, che ascolta solo i suoi ordini grazie alla somministrazione di farmaci. Ritenendosi al sicuro, ordina al mostruoso tirapiedi di attaccare i suoi nemici, ma Kenshiro lo trattiene e permette a Ryu di inseguire l'infido ex-soldato. Koketsu, però, si isola con Ryu all'interno di un bunker antiatomico costruito con tonnellate di cemento ed acciaio ed inizia a denigrare il figlio di Raoul, il quale lo sorprende pugnalandolo ad una gamba; Koketsu reagisce con uno schiaffo e si prepara a vendicarsi dell'umiliazione subita dal padre sparandogli una serie di frecce, una delle quali colpisce Ryu ad una spalla. Prima che gli possa dare il colpo di grazia, Koketsu gli spiega che anche in caso di vittoria dei rivoltosi, il deposito dei viveri si trova dentro il bunker per cui prima del prossimo raccolto moriranno tutti di fame e alla fine sarà lui a vincere. Kenshiro, però, distrugge la parete del bunker con il corpo del suo avversario, impedendo l'uccisione di Ryu. Koketsu a questo punto fa ingerire al subalterno dei farmaci che lo rimettono in piedi nonostante le ferite, si fa mettere a cavallo sopra di lui e lo guida, convinto che la combinazione della sua mente ed il corpo poderoso del suo sottoposto possano battere chiunque. Con il gigante, afferra due spranghe ed inizia ad attuare la Tecnica della Belva Controllata. Kenshiro, però, para il primo colpo spezzando la spranga e colpisce al volto il gigante. Per impedirgli di svenire, Koketsu gli fa ingerire tutti i farmaci che gli sono rimasti, gli ordina di afferrare Ryu con il quale minaccia Kenshiro. Prima che rieca ad uccidere Ryu, però, Kenshiro uccide il gigante con un colpo che lo divide a metà prima di presentarsi a Koketsu. Quest'ultimo, che conosce Ken di fama, capisce di non avere speranza e corre verso il deposito di viveri. Qui viene superato da un topo che però viene infilzato da una delle sue trappole che scatta su qualsiasi cosa non abbia il suo stesso peso. A questo punto, Koketsu crede di poter eliminare Kenshiro attirandolo nella trappola, ma il successore della Divina Scuola di Hokuto fiuta l'inganno e con un colpo fa cadere dei viveri su Koketsu che reggendoli fa variare il proprio peso e viene infilzato dalla sua stessa trappola proprio come il topo di fogna che lo aveva preceduto e allo stesso modo in cui era considerato da Raoul prima e Kenshiro poi.

Koketsu è un individuo che crede di essere circondato da un gregge di pecoroni, convinto di detenere il potere fino a quando riuscirà a dar da mangiare ai suoi soldati, sottovalutando lo spirito di rivolta delle persone; nonostante tutto, si difende con l'uso della forza, preparando un mostro imbottito di farmaci, ma la sua priorità è quella di difendere il cibo.

BargaModifica

Barga
Nome orig.バルガ (Baruga)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.
Voce italianaMassimiliano Lotti
SessoMaschio

Barga (バルガ Baruga?) è uno dei migliori generali dell'esercito di Raoul. Dopo la morte del Re di Hokuto e dopo il ritorno della pace e della tranquillità, vive in maniera pacifica per i primi anni, ma ai guerrieri di un tempo inizia a sfuggire il modo di governare il paese, permettendo ad individui come Koketsu di acquistare potere. Con il passare del tempo perde uno dopo l'altro i guerrieri più valorosi e devoti e, insieme ad alcune famiglie rimaste fedeli a lui, raggiunge le terre di Koketsu per sfamare la moglie ridotta pelle e ossa ed il figlio divenuto cieco per la malnutrizione. Al cospetto di Koketsu, però, suo figlio insieme agli altri bambini delle famiglie che lo avevano accompagnato gli vengono sottratti e Koketsu lo ricatta costringendolo a lavorare come una bestia da soma, promettendogli di non uccidere suo figlio, ma lasciando morire di fame gli altri bambini se si fosse rifiutato di lavorare. Nonostante la rabbia, Barga accetta il ricatto e viene visto da Kenshiro per la prima volta mentre sta trainando un aratro a Red Valley. La sera stessa, Ken si presenta da lui dopo essersi liberato dei legni ai polsi e si fa riconoscere. Barga gli spiega tutto, pentendosi di non essere stato abbastanza saggio da riuscire a governare il paese. Nonostante i suoi uomini gli chiedano perdono ritenendo i loro figli la causa della mancata reazione di Barga, quest'ultimo ritiene di essere stato un debole, poiché nonostante Shingo, suo figlio, fosse disposto a morire per impedire il ricatto, egli non è riuscito a mandarlo a morte ed evitare l'accaduto. Anche quando entrano due guardie di Koketsu per interrompere il loro chiacchierare, e Kenshiro ne uccide una, vorrebbe impedire che ne uccida una seconda per timore di ritorsioni sui bambini, ma Kenshiro gli rivela che Ryu, il figlio di Raoul, è insorto contro Koketsu. Poco dopo, infatti, giunge la notizia che i bambini si sono liberati e Barga corre fuori ad abbracciare suo figlio Shingo, facendo la conoscenza del figlio del Re di Hokuto che aveva servirto per tanti anni. Una volta liberati tutti i prigionieri, sente che l'anima di Raoul ha iniziato a far scorrere di nuovo nelle sue vene il sangue di combattente. Insieme agli altri prigionieri riesce a riprendere il controllo di tutto per poi raggiungere Kenshiro al palazzo di Koketsu in tempo per vederlo salvare Ryu dalle grinfie di un subalterno di Koketsu. Una volta liberato Ryu, quest'ultimo sembra spaventato dalla tecnica di Kenshiro e Barga, infatti, sostiene che si tratta dell'arte più potente e distruttiva al mondo. Una volta ucciso Koketsu, saluta con gratitudine Kenshiro e Ryu promettendo di prendersi cura del popolo e di quelle terre anche a costo della vita, in attesa che il sangue di Raoul nelle vene di Ryu si risvegli.

Barga compare anche nell'OAV Ken il guerriero - La leggenda di Raoul dove lo si vede affiancare il Re di Hokuto durante lo scontro tra le truppe del suo esercito e quello dell'armata delle Fiamme Rosse, guidate da Shuren delle Fiamme, uno dei Cinque Astri in cerchio di Nanto. In seguito, poco prima dello scontro finale tra Raoul e Kenshiro, è lui a condurre tutti i generali che Raoul reputa solo arrivisti e bramosi di potere al cospetto del Re di Hokuto, chiudendoli nella stanza mentre Raoul li uccide tutti. Infine è uno dei pochi ad intuire il vero stato d'animo di Raoul prima dello scontro definitivo, e le sue motivazioni dopo che lo scontro è terminato.

ShingoModifica

Shingo
Nome orig.シンゴ (Shingo)
Lingua orig.Giapponese
1ª app.Manga: Capitolo 213
SessoMaschio

Shingo (シンゴ?) è il figlio di Barga, uno dei generali del Re di Hokuto. Dopo la morte di Raoul vive alcuni anni in pace e in tranquillità, ma al cambiamento dei tempi, con la morte degli uomini fedeli del padre, vaga con la sua famiglia e poche altre alla ricerca di un posto dove potersi sfamare. Divenuto cieco per la denutrizione, giunge alla terra di Koketsu, dove quest'ultimo lo fa imprigionare ed incatenare per ricattare il padre affinché lavori alla terra. Nonostante Shingo sia disposto anche a morire per evitare il ricatto, il padre non riesce a mandare a morte il figlio. Poco tempo dopo, sua madre muore, ma lui viene tenuto in vita per continuare il ricatto. Nel manga viene trovato da Ryu per puro caso e chiede a quest'ultimo di ucciderlo per far sì che il padre non debba rinunciare all'orgoglio di generale ed alzi la testa. Ryu, però, convince lui e gli altri bambini ad unire le forze per scappare ed insieme mettono in atto un piano che riesce a portarli fuori dall'edificio. Shingo viene ricondotto da Ryu tra le braccia di suo padre e sollecita quest'ultimo a combattere tutti insieme. Con la morte di Koketsu, il padre promette di prendersi cura delle terre e della gente del luogo e Shingo saluta Kenshiro e Ryu che ripartono per il loro viaggio.

Voci correlateModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga