Apri il menu principale

Pervyj divizion 2010

edizione del torneo calcistico
Pervyj divizion 2010
Competizione Pervyj divizion
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 19ª
Organizzatore RFS
Date dal 27 marzo 2010
al 6 novembre 2010
Luogo Russia Russia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Kuban'
Promozioni Kuban'
Volga N.N.
Retrocessioni Dinamo S. Pietroburgo
Saljut
Rotor
Irtyš Omsk
Avangard Kursk
Statistiche
Miglior marcatore Georgia Otar Martsvaladze (21)
Incontri disputati 380
Gol segnati 867 (2,28 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009 2011-2012 Right arrow.svg

La Pervyj divizion 2010 fu la diciannovesima edizione della seconda serie del campionato russo di calcio, l'ultima prima del cambio di nome in PFN Ligi. La stagione iniziò il 27 marzo e si concluse il 6 novembre 2010. Vide la vittoria finale del Kuban', che venne promosso in Prem'er-Liga assieme al Volga N.N.. Capocannoniere del torneo fu l'attaccante georgiano del Volga Nižnij Novgorod Otar Martsvaladze con 21 reti realizzate.

StagioneModifica

NovitàModifica

Dalla Pervyj divizion 2009 vennero promossi in Prem'er-Liga l'Anži e il Sibir', mentre vennero retrocessi in Vtoroj divizion il Nosta Novotroick, il Čita, il Černomorec Novorossijsk, il Metallurg Lipeck e l'MVD Rossii. Dalla Prem'er-Liga vennero retrocessi il Kuban' e il Chimki, mentre dalla Vtoroj divizion vennero promossi la Dinamo S. Pietroburgo, l'Avangard Kursk, il Žemčužina-Soči, il Mordovija e l'Irtyš Omsk, vincitori dei cinque gironi.

Prima dell'inizio della stagione il Vitjaz' Podol'sk rinunciò all'iscrizione per problemi finanziari, ripartendo dalla Vtoroj divizion[1]. Inoltre, l'Alanija Vladikavkaz venne ammesso in Prem'er-Liga a completamento organico, a seguito dell'esclusione del FK Mosca[1]. Per completare l'organico tutti i club classificatisi al secondo e al terzo posto nei cinque gironi di Vtoroj divizion vennero invitati a presentare domanda di iscrizione: solo due squadre avevano soddisfatto tutti i requisiti e vennero ammesse in Pervyj divizion: la Dinamo Brjansk e l'FK Volgograd, rispettivamente, seconda classificata nel girone centro e terzo classificato nel girone sud[1].

Il Saljut-Ėnergija tornò alla denominazione Saljut, mentre l'FK Volgograd si fuse col Rotor assumendo la denominazione Rotor[1].

FormulaModifica

Le 20 squadre partecipanti si sono affrontate in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 38 giornate: venivano assegnati tre punti per la vittoria, uno per il pareggio e zero per la sconfitta. Le prime due classificate venivano promosse direttamente in Prem'er-Liga, mentre le ultime cinque classificate venivano retrocesse direttamente in Vtoroj divizion.

Squadre partecipantiModifica

Squadra Città Stadio Stagione precedente
Avangard Kursk Kursk Stadio Trudovye Rezervy 1º posto nel girone centro di Vtoroj divizion
Baltika Kaliningrad Stadio Baltika 9º posto in Pervyj divizion
Chimki Chimki Stadio Novye Chimki 16º posto in Prem'er-Liga
Dinamo Brjansk Brjansk Stadio Dinamo 2º posto nel girone centro di Vtoroj divizion
Dinamo S. Pietroburgo San Pietroburgo Stadio Petrovskij 1º posto nel girone ovest di Vtoroj divizion
Irtyš Omsk Omsk Stadio Stella Rossa 1º posto nel girone est di Vtoroj divizion
KAMAZ Naberežnye Čelny Stadio KAMAZ 5º posto in Pervyj divizion
Krasnodar Krasnodar Stadio Kuban' 10º posto in Pervyj divizion
Kuban' Krasnodar Stadio Kuban' 15º posto in Prem'er-Liga
Luč-Ėnergija Vladivostok Stadio Dinamo 14º posto in Pervyj divizion
Mordovija Saransk Stadio Start 1º posto nel girone Volga-Urali di Vtoroj divizion
Nižnij Novgorod Nižnij Novgorod Stadio Severnyj 13º posto in Pervyj divizion
Rotor Volgograd Stadio Centrale 3º posto nel girone sud di Vtoroj divizion
Saljut Belgorod Stadio Saljut 7º posto in Pervyj divizion
Šinnik Jaroslavl' Stadio Šinnik 6º posto in Pervyj divizion
SKA-Ėnergija Chabarovsk Stadio Lenin 15º posto in Pervyj divizion
Ural Ekaterinburg Stadio Uralmaš 8º posto in Pervyj divizion
Volga N.N. Nižnij Novgorod Stadio Lokomotiv 4º posto in Pervyj divizion
Volgar-Gazprom Astrachan' Stadio Centrale 12º posto in Pervyj divizion
Žemčužina-Soči Soči Stadio Centrale 1º posto nel girone sud di Vtoroj divizion

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Kuban' 80 38 24 8 6 51 20 +31
  2. Volga N.N. 71 38 19 14 5 62 25 +37
3. Nižnij Novgorod 70 38 21 7 10 60 41 +19
4. KAMAZ 66 38 19 9 10 55 43 +12
5. Krasnodar 61 38 17 10 11 60 44 +16
6. Mordovija 58 38 16 10 12 53 40 +13
7. Ural 58 38 14 16 8 38 28 +10
8. Žemčužina-Soči 57 38 16 9 13 45 44 +1
9. Volgar-Gazprom 57 38 16 9 13 45 48 -3
10. Šinnik 55 38 14 13 11 43 31 +12
11. SKA-Ėnergija 53 38 15 8 15 37 39 -2
12. Luč-Ėnergija 52 38 13 13 12 42 42 0
13. Chimki 50 38 11 17 10 39 38 +1
14. Dinamo Brjansk 44 38 11 11 16 53 54 -1
15. Baltika 43 38 11 10 17 38 47 -9
  16. Dinamo S. Pietroburgo 37 38 9 10 19 32 53 -21
  17. Saljut 34 38 7 13 18 30 47 -17
  18. Rotor 34 38 9 7 22 27 64 -37
  19. Irtyš Omsk 28 38 6 10 22 26 52 -26
  20. Avangard Kursk 27 38 7 6 25 31 67 -36

Legenda:

      Promossa in Prem'er-Liga 2011-2012.
      Retrocessa in Vtoroj divizion 2011-2012.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Il Krasnodar è stato successivamente ammesso alla Prem'er-Liga 2011-2012 a completamento organico.

RisultatiModifica

Kub VNN NiN KAM Kra Mor Ura Žem VoG Šin SKĖ Luč Chi DiB Bal DSP Sal Rot Irt AvK
Kuban' –––– 1-0 0-0 0-1 3-0 0-2 3-0 0-1 6-1 1-1 1-0 3-0 1-0 1-0 0-0 2-0 3-0 0-0 2-1 2-0
Volga Nižnij Novgorod 0-0 –––– 3-0 2-2 4-1 3-0 3-0 3-0 3-1 1-0 2-0 2-2 2-0 1-1 4-1 3-0 0-0 1-0 3-0 3-0
Nižnij Novgorod 3-1 2-2 –––– 3-1 4-3 0-1 1-0 0-0 0-0 1-0 2-0 3-1 2-0 3-1 2-0 1-0 3-0 3-0 2-1 3-2
KAMAZ 1-2 1-1 3-2 –––– 1-0 2-1 1-1 2-0 3-1 1-2 1-1 1-0 1-1 1-1 2-1 2-0 2-0 2-1 1-2 2-0
Krasnodar 0-1 3-3 4-2 3-2 –––– 4-1 1-0 1-1 2-0 2-1 3-0 3-0 1-1 5-1 3-1 0-0 3-0 2-0 2-0 0-0
Mordovija 3-0 2-0 3-1 1-2 1-2 –––– 1-1 1-1 1-1 1-0 0-2 0-0 2-1 3-2 1-0 2-1 3-1 0-1 2-1 0-1
Ural 0-0 0-1 3-0 1-1 3-1 1-0 –––– 1-1 2-0 0-0 1-0 1-0 0-2 3-3 1-0 2-0 4-0 0-0 1-0 0-0
Žemčužina-Soči 0-1 0-2 2-2 3-2 2-0 2-1 2-2 –––– 1-0 2-1 1-0 0-0 2-1 2-1 1-2 3-1 2-2 2-2 2-1 3-2
Volgar-Gazprom 2-1 1-0 2-1 0-1 2-1 0-3 0-0 0-3 –––– 0-1 1-0 2-1 2-2 3-0 2-2 3-2 0-0 2-0 2-0 3-1
Šinnik 0-1 0-0 0-1 1-2 1-0 0-0 1-1 0-1 2-0 –––– 3-0 3-2 0-0 1-0 1-1 0-0 1-1 1-1 1-0 2-0
SKA-Ėnergija 0-0 1-2 0-1 0-2 1-0 3-1 0-0 2-0 1-0 2-3 –––– 0-0 1-1 0-0 1-0 0-1 2-0 2-1 1-0 2-1
Luč-Ėnergija 0-1 1-1 3-1 0-1 1-1 2-0 1-0 2-1 0-1 3-1 0-0 –––– 0-0 0-3 2-1 1-0 1-1 2-0 1-1 4-3
Chimki 0-1 1-0 1-1 0-2 0-0 0-3 1-1 3-1 1-1 1-1 0-0 1-1 –––– 2-2 1-0 4-1 1-3 1-0 1-1 3-0
Dinamo Brjansk 0-2 0-1 1-1 4-0 4-3 0-0 0-2 1-0 2-3 0-1 5-0 1-1 1-1 –––– 0-1 4-1 0-1 2-2 2-1 1-0
Baltika 0-1 0-0 1-0 2-4 1-1 2-2 0-1 2-1 1-1 0-1 1-2 1-0 3-1 1-2 –––– 2-0 3-2 0-0 2-1 2-1
Dinamo S. Pietroburgo 0-0 1-1 0-1 1-1 0-0 1-3 1-1 0-1 1-1 2-5 2-1 1-2 0-2 0-0 0-2 –––– 4-1 2-0 2-0 1-0
Rotor 0-3 1-4 0-2 1-0 0-1 0-6 1-2 1-0 0-1 1-0 0-2 2-2 0-1 1-0 1-0 1-2 –––– 0-1 0-0 1-0
Saljut 1-2 0-0 0-1 2-0 1-2 1-1 1-1 1-0 1-2 0-0 2-4 0-1 1-2 4-2 1-1 1-2 2-1 –––– 1-0 0-0
Irtyš Omsk 2-3 1-1 1-0 0-0 0-0 0-0 1-0 0-1 1-4 1-1 0-1 0-3 0-0 1-4 2-0 0-2 2-0 1-1 –––– 2-1
Avangard Kursk 1-2 1-0 1-5 2-1 1-2 1-1 0-1 1-0 1-0 1-6 1-5 1-2 0-1 1-2 1-1 0-0 1-3 2-0 2-1 ––––

StatisticheModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d RSSSF.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica