Petru Groza

politico rumeno
Petru Groza
Petru Groza Anefo.jpg

Presidente del Presidium della Grande Assemblea Nazionale della Repubblica Popolare Rumena
Durata mandato 12 giugno 1952 –
7 gennaio 1958
Predecessore Constantin Ion Parhon
Successore Ion Gheorghe Maurer

Primo ministro della Repubblica Popolare Rumena
Durata mandato 6 marzo 1945 –
2 giugno 1952
Presidente Constantin Parhon
Predecessore Nicolae Rădescu
Successore Gheorghe Gheorghiu-Dej

Vicepresidente del Consiglio dei Ministri del Regno di Romania
Durata mandato 4 novembre 1944 –
28 febbraio 1945
Capo del governo Constantin Sănătescu
Nicolae Rădescu
Predecessore nessuno
Successore Gheorghe Tătărăscu

Ministro dei Lavori pubblici
Durata mandato 30 marzo 1926 –
14 luglio 1926
Capo del governo Alexandru Averescu
Predecessore Traian Moșoiu
Successore Constantin Meissner

Ministro di Stato (senza portafoglio)
Durata mandato 16 aprile 1921 –
16 dicembre 1921
Capo del governo Alexandru Averescu
Successore Dimitrie Bogos

Dati generali
Professione Avvocato

Petru Groza (Băcia, 7 dicembre 1884Bucarest, 7 gennaio 1958) è stato un politico comunista rumeno.

Fu Presidente del Presidium della Grande Assemblea Nazionale della Repubblica Popolare di Romania, carica corrispondente a quella di capo dello Stato, dal 12 giugno 1952 al 7 gennaio 1958.

Deputato dal 1919 al 1927 per il Fronte dei lavoratori della terra, di cui fu anche segretario, Groza fu più volte ministro (1921-1922 e 1926-1927) e quattro volte Primo ministro della Romania dal 6 marzo 1945 al 30 novembre 1946, dal 1º dicembre 1946 al 29 dicembre 1947, dal 30 dicembre 1947 al 14 aprile 1948 e dal 15 aprile 1948 al 2 giugno 1952.

Dopo la liberazione, fu ministro nei governi Sanatescu, Radescu e Averescu (1944-1945), quindi presiedette il governo del Fronte Nazionale Democratico, con i socialisti e i comunisti (1945-1952). Dopo la vittoria del Fronte nelle elezioni del 1946 (con l'89% dei voti peraltro falsificate), avviò le riforme agrarie e nel dicembre 1947 costrinse all'abdicazione il re Michele I di Romania, ma contemporaneamente iniziarono gli abusi di potere dei comunisti, decisi ad instaurare una repubblica popolare.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40177954 · ISNI (EN0000 0001 0965 6688 · LCCN (ENno90021919 · GND (DE118960164