Petter Northug

fondista norvegese
Petter Northug
Petter Northug på Royal Palace Sprint i Stockholm 2013.jpg
Petter Northug a Stoccolma nel 2013.
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Squadra Strindheim IL
Ritirato 2018
Palmarès
Olimpiadi 2 1 1
Mondiali 13 3 0
Mondiali juniores 6 2 0
Coppa del Mondo 2 trofei
Coppa del Mondo - Distanza 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Petter Northug (Levanger, 6 gennaio 1986) è un ex fondista norvegese.

È fratello di Tomas, a sua volta fondista di alto livello[1].

BiografiaModifica

Stagioni 2003-2006Modifica

Originario di Framverran di Mosvik[2], fino alla stagione 2004-2005 ha gareggiato prevalentemente nella Scandinavian Cup e nella Coppa Continentale. Durante la stagioni 2004-2005 e 2005-2006 nella Scandinavian Cup ha ottenuto sette podi (quattro vittorie, tre secondi posti) e nel 2006 ha vinto il trofeo.

In Coppa del Mondo ha esordito il 9 marzo 2005 nello sprint a tecnica classica di Drammen (35°) e ha cominciato a gareggiare regolarmente nella stagione 2005-2006, quando ha colto la prima vittoria, nonché primo podio, l'8 marzo 2006 nell'inseguimento di Falun battendo i tedeschi Tobias Angerer e Axel Teichmann. Ha chiuso in 14ª posizione nella classifica generale e in 24° quella di sprint.

Ha preso parte a tre edizioni dei Mondiali juniores, dal 2004 al 2006, vincendo sei medaglie d'oro; è stato il primo atleta a vincere cinque ori individuali nella storia della competizione[senza fonte].

Northug non è però stato convocato per i XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006. In Norvegia la decisione è stata contestata[senza fonte] anche alla luce dei deludenti risultati conseguiti in quell'occasione dalla nazionale norvegese (nessun oro, tre argenti e un bronzo), ritenuti insufficienti alla luce della tradizione della nazione scandinava (che guida con ampio margine il medagliere olimpico per nazioni).

Stagioni 2007-2017Modifica

Ai Mondiali di Sapporo del 2007, sua prima partecipazione iridata, ha vinto l'oro come staffettista della prova a squadre 4x10 km.

Nella stagione 2008-2009 ha chiuso al secondo posto nella classifica generale di Coppa del Mondo, dietro allo svizzero Dario Cologna e dopo essere stato a lungo al comando, fino alle Finali del 18-22 marzo. Ai Mondiali di Liberec, evento centrale della stagione, ha vinto tre medaglie d'oro: nell'inseguimento 15 km + 15 km, nella staffetta 4x10 km e nella 50 km a tecnica libera con partenza in linea.

Ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 ha partecipato a tutte e sei le gare di fondo in programma, vincendo quattro medaglie: ha conquistato il primo oro il 22 febbraio nello sprint a squadre, in coppia con Øystein Pettersen. Nella stessa stagione ha vinto la Coppa del Mondo generale e quella di distanza, mentre in quella di sprint ha chiuso al secondo posto.

Ai Mondiali di Oslo, nel 2011, ha vinto cinque medaglie (tre d'oro e due d'argento) nelle sei gare in programma. In Coppa del Mondo è stato secondo nella classifica generale. Terzo nella Coppa del Mondo 2012, nel 2013 è tornato a vincere la coppa di cristallo; ai Campionati mondiali di sci nordico della Val di Fiemme di quell'anno ha vinto due medaglie.

Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 si è classificato 18º nella 50 km, 17º nell'inseguimento, 10º nello sprint, 4º nello sprint a squadre e 4º nella staffetta. L'anno successivo ai Mondiali di Falun ha vinto la medaglia d'oro nella 50 km, nello sprint, nello sprint a squadre e nella staffetta, classificandosi inoltre 62º nella 15 km e 11º nell'inseguimento; quell'anno in Coppa del Mondo ha vinto il Tour de Ski. Ai Mondiali di Lahti 2017 si è classificato 5° nella sprint e 8º nella 50 km.

Il 12 dicembre 2018 annuncia il ritiro dalle competizioni.

PalmarèsModifica

 
Petter Northug sul podio dello sprint ai Campionati mondiali di sci nordico 2011

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Mondiali junioresModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Nazione Spec.
8 marzo 2006 Falun   Svezia 20 km PU
10 marzo 2007 Lahti   Finlandia Sprint TL
25 marzo 2007 Falun   Svezia 4x10 km
(con Øystein Pettersen, Odd-Bjørn Hjelmeset e Frode Estil)
24 febbraio 2008 Falun   Svezia 4x10 km
(con Martin Johnsrud Sundby, Chris Andre Jespersen e Morten Eilifsen)
23 novembre 2008 Gällivare   Svezia 4x10 km
(con Martin Johnsrud Sundby, Eldar Rønning e Tore Ruud Hofstad)
6 dicembre 2008 La Clusaz   Francia 30 km TL
7 dicembre 2008 La Clusaz   Francia 4x10 km
(con Tor-Arne Hetland, Martin Johnsrud Sundby e Tord Asle Gjerdalen)
7 marzo 2009 Lahti   Finlandia Sprint TL
22 novembre 2009 Beitostølen   Norvegia 4x10 km
(con Eldar Rønning, Martin Johnsrud Sundby e Ronny André Hafsås)
29 novembre 2009 Kuusamo   Finlandia 15 km TC
19 dicembre 2009 Rogla   Slovenia Sprint TC
20 dicembre 2009 Rogla   Slovenia 30 km TC MS
13 marzo 2010 Oslo   Norvegia 50 km TL MS
17-21 marzo 2010 Stoccolma/Falun   Svezia Finali
16-20 marzo 2011 Stoccolma/Falun   Svezia Finali
20 novembre 2011 Sjusjøen   Norvegia 4x10 km
(con Eldar Rønning, Finn Hågen Krogh e Lars Berger)
25-27 novembre 2011 Kuusamo   Finlandia Nordic Opening
10 dicembre 2011 Davos   Svizzera 30 km TL
17 dicembre 2011 Rogla   Slovenia 15 km TC MS
12 febbraio 2012 Nové Město na Moravě   Rep. Ceca 4x10 km
(con Eldar Rønning, Niklas Dyrhaug e Martin Johnsrud Sundby)
23 novembre 2012 Gällivare   Svezia 4x7,5 km
(con Eldar Rønning, Martin Johnsrud Sundby e Sjur Røthe)
30 novembre-2 dicembre 2011 Kuusamo   Finlandia Nordic Opening
1º febbraio 2013 Soči   Russia SP TL
10 marzo 2013 Lahti   Finlandia 15 km TC
13 marzo 2013 Drammen   Norvegia SP TC
20-24 marzo 2013 Stoccolma/Falun   Svezia Finali
3 gennaio 2015
11 gennaio 2015
Oberstdorf
Val Müstair
Dobbiaco
Val di Fiemme
  Germania
  Svizzera
  Italia
  Italia
Tour de Ski
6 dicembre 2015 Lillehammer   Norvegia 4x7,5 km
(con Niklas Dyrhaug, Hans Christer Holund e Martin Johnsrud Sundby)
3 febbraio 2016 Drammen   Norvegia SP TC

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera
SP = sprint
MS = partenza in linea
PU = inseguimento

Coppa del Mondo - competizioni intermedieModifica

Coppa del Mondo - vittorie di tappaModifica
Data Località Nazione Competizione Spec.
4 gennaio 2008 Asiago   Italia Tour de Ski Sprint TL
1º gennaio 2009 Nové Město na Moravě   Rep. Ceca Tour de Ski Sprint TL
1º gennaio 2010 Oberhof   Germania Tour de Ski 3,7 km TL
2 gennaio 2010 Oberhof   Germania Tour de Ski 15 km TC HS
6 gennaio 2010 Cortina d'Ampezzo/Dobbiaco   Italia Tour de Ski 35 km TL HS
20 marzo 2010 Falun   Svezia Finali 20 km PU
8 gennaio 2011 Val di Fiemme   Italia Tour de Ski 20 km TC MS
19 marzo 2011 Falun   Svezia Finali 20 km PU
26 novembre 2011 Kuusamo   Finlandia Nordic Opening 10 km TL
29 dicembre 2011 Oberhof   Germania Tour de Ski 3,7 km TL
1º gennaio 2012 Oberstdorf   Germania Tour de Ski 20 km PU
29 dicembre 2012 Oberhof   Germania Tour de Ski 4 km TL
3 gennaio 2013 Cortina d'Ampezzo/Dobbiaco   Italia Tour de Ski 35 km TL HS
20 marzo 2013 Stoccolma   Svezia Finali SP TC
22 marzo 2013 Falun   Svezia Finali 3,75 km TL
4 gennaio 2014 Oberstdorf   Germania Tour de Ski 10 km TC
4 gennaio 2015 Oberstdorf   Germania Tour de Ski 15 km TC HS
8 gennaio 2015 Dobbiaco   Italia Tour de Ski 25 km TL HS

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera
SP = sprint
HS = partenza a handicap
MS = partenza in linea
PU = inseguimento

Marathon CupModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 10º nel 2013 e nel 2014
  • 3 podi:
    • 2 vittorie
    • 1 terzo posto

Marathon Cup - vittorieModifica

Data Gara Luogo Paese Distanza
16 dicembre 2012 La Sgambeda Livigno   Italia 42 km TL MS
15 dicembre 2013 La Sgambeda Livigno   Italia 42 km TL MS

Legenda:
MS = partenza in linea
TL = tecnica libera

Campionati norvegesiModifica

NoteModifica

  1. ^ Jacopo Barbieri, Tomas Northug beffa tutti nello sprint maschile di Otepää, in Neveitalia.it, 17 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  2. ^ "Dette er Petter" sul sito personale, su teamnorthug.no. URL consultato il 16 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN230850340 · ISNI (EN0000 0003 6646 5321 · LCCN (ENn2015041454 · WorldCat Identities (ENlccn-n2015041454