Philip Baker Hall

attore statunitense (1931-2022)

Philip Baker Hall (Toledo, 10 settembre 1931[1]Glendale, 12 giugno 2022[2]) è stato un attore statunitense.

Philip Baker Hall al Tribeca Film Festival 2009

Caratterista attento, nel corso della carriera ha collezionato ruoli in opere come Sydney, Boogie Nights - L'altra Hollywood e Magnolia tutti e tre di Paul Thomas Anderson, The Truman Show di Peter Weir, Psycho di Gus Van Sant, Insider - Dietro la verità di Michael Mann, Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella, Dogville di Lars von Trier, Amityville Horror di Andrew Douglas e In Good Company di Paul Weitz.

BiografiaModifica

Nacque a Toledo, Ohio, dove frequentò anche l'università. Da ragazzo servì nelle forze armate, formò una famiglia e divenne professore di lettere. La sua decisione di diventare attore è del 1961, quando Baker si spostò a New York e partecipò a diverse produzioni Off Broadway. Nel 1975 si trasferì a Los Angeles per intraprendere la carriera televisiva. Nel corso della sua carriera ha interpretato oltre 200 parti tra serie tv e film per la televisione.

Al cinema ha interpretato svariati film. Lo si ricorda nel cult di Robert Altman Secret Honor dove aveva il ruolo dell'ex presidente statunitense Richard Nixon e soprattutto per essere stato uno degli attori preferiti di Paul Thomas Anderson, il quale scrisse un ruolo per lui, quello di Sydney nel film omonimo del 1996. Ha avuto due ruoli anche nei successivi Boogie Nights - L'altra Hollywood del 1997 e Magnolia del 1999, dove offrì una delle sue più famose interpretazioni, quella del conduttore televisivo Jimmy Gator, tormentato da un passato torbido e dall'imminente morte per cancro. Successivamente ricoprì un altro ruolo importante, quello del capitano Diel nella trilogia di Rush Hour.

Tra il 2006 e il 2007 è stato tra i protagonisti della sitcom The Loop e ha fatto un cameo in West Wing - Tutti gli uomini del Presidente. Ha avuto un ruolo anche in The Life & Times of Tim. Nel 2012 partecipò in un ruolo minore al film vincitore del premio Oscar, Argo. Assiduo interprete teatrale, l'ultima fatica sui palcoscenici è stata I Never Sang for My Father al New American Theatre di Hollywood.

Muore di enfisema il 12 giugno 2022, all'età di 90 anni, nella sua casa a Glendale, in California.

Vita privataModifica

Nel 1973 sposò Dianne Lewis, da cui divorziò nel 1976. Viveva a Los Angeles con la seconda moglie Holly Wolfle da cui ebbe due figlie, Adella e Anna.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Philip Baker Hall è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN268495221 · ISNI (EN0000 0000 7102 0712 · LCCN (ENn85185169 · GND (DE173721419 · BNF (FRcb140377139 (data) · J9U (ENHE987007438820105171 · CONOR.SI (SL115636579 · WorldCat Identities (ENlccn-n85185169