Pholiotina

genere di funghi

Pholiotina Fayod[1] è un genere di funghi basidiomiceti appartenente alla famiglia Bolbitiaceae Singer. Le specie di questo genere, poco carnose e molto fragili, saprofite su lettiera, non hanno interesse dal punto di vista della commestibilità: in Pholiotina filaris (Fr.) Singer è stata verificata la presenza di amanitine[2] mentre le specie con colorazioni verdi-bluastre (sezione Cyanopodae Singer) contengono sostanze psicotrope[3][4]. La specie tipo è Pholiotina vexans P.D. Orton [= Pholiota balattaria Fr. ss. Fayod].

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Pholiotina
Pholiotina rugosa 62373.jpg
Pholiotina rugosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Bolbitiaceae
Genere Pholiotina

DescrizioneModifica

Il genere comprende funghi dal portamento micenoide, con cappello solitamente igrofano, da ovale a convesso, glabro o pubescente, di colore giallo ocraceo, giallo bruno o bruno rossastro, occasionalmente verde-bluastro. Le lamelle sono inizialmente di colore bruno pallido o bruno arancio, prima di diventare color ruggine per la maturazione delle spore. Il gambo è centrale, slanciato, cilindrico, spesso dilatato verso la base in un piccolo bulbo e di colore generalmente biancastro: può essere pruinoso all’apice o interamente pruinoso. Velo parziale presente o meno: quando presente può essere membranoso oppure fugace e lasciare dei piccoli fiocchi sul margine del cappello[5][6][7][8]. Il riconoscimento delle specie necessita di analisi microscopica. La specie più comune è Pholiotina aporos (Kits van Wav.) Clémençon.

Note sistematicheModifica

Alcuni autori considerano Pholiotina come sottogenere di Conocybe Fayod[9][10][11]: studi filogenetici hanno stabilito che si tratta di generi diversi[12]. Gli stessi studi hanno dimostrato che Pholiotina è un gruppo eterogeneo e diviso in tre distinti cladi.

NoteModifica

  1. ^ Victor Fayod, Prodrome d'une histoire naturelle des Agariciné, in Annales des Sciences Naturelles Botanique. ser. 7, vol. 9, 1889, p. 359.
  2. ^ L.R. Brady, R.G. Benedict, V.E. Tyler jr, D.E. Stuntz & M.H. Malone, Identification of Conocybe filaris as a toxic basidiomycete, in Lloydia, vol. 38, 1975, pp. 172-173.
  3. ^ Alfredo Vizzini, Luigi Perrone Pierluigi Angeli, Matteo Gelardi & Enrico Ercole, Pholiotina atrocyanea e P. aeruginosa (Agaricales, Bolbitiaceae), due facce della stessa medaglia, in Bollettino AMER, vol. 29, n. 2, 2013, pp. 3-18.
  4. ^ Marek Halama, Anna Poliwoda, Izabela Jasicka-Misiak, Piotr P. Wieczorek & Ryszard Rutkowski, Pholiotina cyanopus, a rare fungus producing psychoactive tryptamines, in Open Life Sciences, vol. 10, 2015, pp. 40-51.
  5. ^ Anton Hausknecht & Irmgard Krisai-Greilhuber, Infrageneric division of the genus Pholiotina – a classical approach, in Österreriche Zeitschrift für Pilzkunde, vol. 16, 2007, pp. 133-145.
  6. ^ AA.VV., Primi passi in micologia, in Bollettino del Gruppo Micologico G. Bresadola di Trento - nuova serie, vol. 51-52, 2015, pp. 1-385.
  7. ^ Roy Watling, Bolbitiaceae: Agrocybe, Bolbitius & Conocybe, in British Fungus Flora Agarics and Boleti, vol. 3, Royal Botanical Garden, Edinburghª ed., 1982.
  8. ^ Anton Hausknecht, Conocybe Fayod - Pholiotina Fayoc, in Fungi Europaei, vol. 11, Edizioni Candusso, 2009.
  9. ^ Emile Kits van Waveren, The genus Conocybe subgen. Pholiotina. 1. The European annulate species, in Persoonia, vol. 6, n. 1, 1970, pp. 119-165.
  10. ^ Roy Watling, The genus Conocybe subgenus Pholiotina II. Some European exannulate species and North American annulate species, in Persoonia, vol. 6, n. 3, 1971, pp. 313-339.
  11. ^ Gerhard Zschieschang, Die Gattung Conocybe in der DDR III. Zwei wenig bekannte Arten der Untergattung Pholiotina, C. appendiculata und C. dentatomarginata, in Zeitschrift für Mykologie, vol. 56, n. 1, 1990, pp. 13-18.
  12. ^ Annamária Tóth, Anton Hausknecht, Irmgard Krisai-Greilhuber, Tamás Papp, Csaba Vágvölgyi & László G. Nagy, Iteratively refined guide trees help improving alignment and phylogenetic inference in the mushrooms family Bolitiaceae, in PLOS One, vol. 8, n. 2, 2013, p. e56143.
  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia