Apri il menu principale

Piá

dirigente sportivo ed ex calciatore brasiliano
Piá
Inácio Piá - SSC Neapel (2).jpg
Pià durante il ritiro estivo del Napoli nel 2009.
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 177 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 30 aprile 2017
Carriera
Giovanili
1998-2001Atalanta
Squadre di club1
2001-2003Atalanta23 (1)
2003-2004Ascoli36 (13)
2004-2005Atalanta10 (0)
2005-2007Napoli62 (12)[1]
2007-2008Treviso16 (3)
2008Catania8 (0)
2008-2010Napoli17 (4)
2010Torino17 (3)
2010-2011Portogruaro13 (1)
2011-2012Pergocrema22 (10)
2012-2013Lecce21 (4)[2]
2013Larissa2 (0)
2013-2014L'Aquila12 (1)[3]
2014Taranto7 (0)
2014-2015Darfo Boario12 (7)[4]
2015Varese1 (0)
2016Pro Patria4 (0)
2016Darfo Boario11 (2)
2016-2017Bianco e Nero.svg Adrense12 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2017

João Batista Inácio, meglio noto come Piá (Ibitinga, 22 marzo 1982), è un procuratore sportivo ed ex calciatore brasiliano con passaporto italiano, di ruolo attaccante.

BiografiaModifica

È fratello di Joelson, anch'egli calciatore e suo compagno di squadra al Pergocrema nella stagione 2011-2012.

Caratteristiche tecnicheModifica

Ala sinistra naturale con buone doti e qualità tecniche, può essere impiegato anche come ala destra e raramente è stato schierato come seconda punta.

CarrieraModifica

ClubModifica

Atalanta ed AscoliModifica

Arrivato in Italia a 14 anni, è cresciuto nel fiorente vivaio dell'Atalanta, esordendo nella massima divisione il 2 dicembre 2001 con i bergamaschi, nella sfida casalinga contro l'Inter.

Realizza il primo gol in Serie A il 27 gennaio 2002 in Atalanta-Fiorentina, partita vinta dai padroni di casa per 2-0.

Si mette in mostra anche in Coppa Italia, dove realizza contro la Juventus il suo secondo gol tra i professionisti.

L'anno successivo viene prestato all'Ascoli in Serie B, dove diviene il capocannoniere del club marchigiano, realizzando 13 reti.

Napoli ed i vari prestitiModifica

Nel gennaio 2005 è acquistato dal Napoli, all'epoca ripartito dalla serie C, con cui ottiene l'anno seguente la promozione in Serie B (stagione 2005-2006) segnando 9 gol.

Nell'estate 2005 viene eletto miglior giocatore del Trofeo Birra Moretti, giocato allo Stadio San Paolo tra Napoli, Juventus ed Inter, vinto dai partenopei.

Nella stagione 2006-2007 è stato autore di due gol decisivi, contro il Treviso ed il Brescia che hanno fruttato due vittorie al Napoli utili per la promozione in Serie A.

Il 19 agosto 2007 viene ceduto in prestito al Treviso, tornando così in Serie B, e segnando all'esordio contro l'Avellino su calcio di rigore. Dopo un ottimo inizio di campionato, nel mercato di gennaio 2008 ritorna nuovamente in A, sempre in prestito, al Catania, con cui conquista la salvezza. Terminato il prestito con gli etnei, torna al Napoli.

Esordisce in Coppa UEFA il 14 agosto 2008 contro il Vllaznia mettendo a segno una doppietta, grazie alla quale gli azzurri sconfiggono gli albanesi per 3-0. In seguito si ripete nella gara di ritorno al San Paolo, vinta 5-0, segnando la rete del 2-0. Il 3 maggio 2009, nel match esterno contro il Siena, realizza il suo primo gol in Serie A con la maglia azzurra, che gli permette di entrare nella storia assoluta della società partenopea diventando il primo calciatore ad aver giocato e segnato in maglia azzurra in Serie A, Serie B, Serie C1 e Coppe Europee. Se si considera anche la Coppa Intertoto condivide questo primato con l'ex compagno Mariano Bogliacino. Realizza complessivamente otto reti tra campionato e coppe (record personale in maglia azzurra) ed è il terzo cannoniere stagionale del Napoli a pari merito con Ezequiel Lavezzi.

Nel torneo successivo colleziona due presenze prima di essere ceduto in prestito con diritto di riscatto al Torino, nella finestra invernale di calciomercato.[5][6] In campionato colleziona 17 presenze e 3 reti; non riscattato dalla società granata, ritorna al Napoli una volta scaduti i termini del prestito.

Portogruaro, Pergocrema e LecceModifica

Il 31 agosto 2010 viene ceduto a titolo definitivo al Portogruaro, neo-promosso in Serie B[7] e si lega al club con un contratto triennale. Una volta retrocesso in Lega Pro, decide di comune accordo con il Portogruaro di rescindere il contratto.

Il 6 settembre 2011 firma un contratto biennale con il Pergocrema, compagine lombarda militante in Lega Pro Prima Divisione[8][9]. Segna il suo primo gol su rigore contro il Bassano Virtus. Colleziona 22 presenze e diventa con 10 reti il capocannoniere del club lombardo. A fine stagione rimane svincolato a seguito del fallimento della società gialloblu.

Il 28 luglio 2012 viene ingaggiato dal Lecce con un contratto biennale, insieme al suo ex compagno di squadra ai tempi del Napoli Mariano Bogliacino.[10] Il 2 novembre segna il primo gol con la maglia giallorossa nella partita Lecce-Portogruaro (2-1). A seguito della sconfitta in finale playoff con il Carpi, la società pugliese decide di non riconfermare gran parte della rosa, tra cui anche Inacio Pià.

La parentesi in Grecia ed il ritorno in ItaliaModifica

Il 26 agosto 2013 viene ingaggiato dai greci del Larissa, militanti nella terza serie nazionale,[11] ma nel dicembre successivo rescinde anticipatamente il contratto.[12] Il 3 gennaio 2014 torna quindi in Italia firmando un contratto con L'Aquila, in Lega Pro Prima Divisione.[13] Fa il suo esordio, da titolare e da ex, nella partita persa dai rossoblu contro il Lecce. Alla 31ª giornata segna il suo primo gol nello 0-4 rifilato al Gubbio.

Rimasto svincolato a fine stagione, il 7 ottobre 2014 firma per il Taranto, accettando di scendere di categoria in serie D[14], ritrovando da Direttore Sportivo l'ex compagno e amico ai tempi del Napoli Francesco Montervino.

Nel dicembre 2014 si trasferisce ai bresciani del Darfo Boario[15], in Eccellenza, riavvicinandosi a casa e trascinando il club camuno ai playoff con 7 gol in 12 presenze.

Durante i playoff realizza 5 dei 6 gol complessivi realizzati dalla squadra nelle 4 partite giocate, ma il Darfo Boario viene eliminato ai rigori nella semifinale nazionale.

Nell'agosto 2015 passa al Varese, in Eccellenza, con cui però disputa solo pochi scampoli di partita in campionato nella fase regionale di Coppa Italia Dilettanti; costretto all'inattività da un infortunio, il 29 novembre successivo rifiuta una riduzione dell'inagaggio[16] e rescinde il contratto col club biancorosso[17]. Il 4 gennaio 2016 viene ingaggiato ufficialmente nella Pro Patria, squadra che milita in Lega Pro[18], dove colleziona quattro presenze non riuscendo ad evitare la retrocessione del club.

Il 14 luglio 2016 fa ritorno al Darfo Boario[19]. Nel mese di dicembre si trasferisce all'Adrense[20], squadra lombarda militante in Eccellenza. Al termine della stagione annuncia il ritiro dal calcio giocato a causa di persistenti problemi al ginocchio, con l'intenzione di diventare procuratore sportivo.[21]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000   Atalanta B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
2000-2001 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2001-2002 A 9 1 CI 3 1 - - - - - - 12 2
2002-2003 A 14 0 CI 1 0 - - - - - - 15 0
2003-2004   Ascoli B 36 13 CI 3 1 - - - - - - - 39 14
2004-gen 2005   Atalanta A 10 0 CI 4 1 - - - - - - 14 1
Totale Atalanta 33 1 9 2 - - - - - 42 3
gen-giu 2005   Napoli C1 17+4[22] 5+0[22] - - - - - - - - - 21 5
2005-2006 C1 24 5 CI+CI-C 5+2 0+2 - - - S-C1 2 0 33 7
2006-2007 B 21 2 CI 4 1 - - - - - - 25 3
2007-gen 2008   Treviso B 16 3 CI 0 0 - - - - - - 16 3
gen-giu 2008   Catania A 8 0 CI 1 0 - - - - - - 9 0
2008-2009   Napoli A 15 4 CI 1 1 I+CU 2+3[23] 0+3[23] - - - 21 8
2009-gen 2010 A 2 0 CI 1 0 - - - - - - 3 0
Totale Napoli 79+4 16 13 4 5 3 2 0 103 23
gen-giu 2010   Torino B 17 3 CI - - - - - - - - 17 3
2010-2011   Portogruaro B 13 1 CI 0 0 - - - - - - 13 1
set. 2011-2012   Pergocrema 1D 22 10 CI-LP - - - - - - - - 22 10
2012-2013   Lecce 1D 21+2[22] 4+0[22] CI+CI-LP 2+1 0+0 - - - - - - 26 4
set-dic 2013   Larissa FL2 2 0 CG 1 0 - - - - - - 3 0
gen-giu 2014   L'Aquila 1D 12+1[22] 1+0[22] CI+CI-LP - - - - - - - - 13 1
ott.-dic. 2014   Taranto D 7 0 CI+CI-D - - - - - - - - 7 0
dic. 2014-2015   Darfo Boario Ecc. 12+4[22] 7+5[22] CI-E - - - - - - - - 16 12
ago.-dic. 2015   Varese D 1 0 CI-E 2 1 - - - - - - 3 1
gen.-giu. 2016   Pro Patria LP 4 0 CI-LP - - - - - - - - 4 0
2016-dic. 2016   Darfo Boario D 11 2 CI-D 1 0 - - - - - - 12 2
Totale Darfo Boario 23+4 14 1 0 - - - - 28 14
dic. 2016-2017   Adrense Ecc. 12 4 CI-E - - - - - - - - 12 4
Totale carriera 306+11 70 33 8 5 3 2 0 357 81

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Atalanta: 1999-2000, 2000-2001

Competizioni nazionaliModifica

Napoli: 2005-2006

NoteModifica

  1. ^ 66 (12) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 23 (4) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 13 (1) se si comprendono i play-off.
  4. ^ 16 (12) se si comprendono i play-off.
  5. ^ Pià in prestito al Torino sscnapoli.it
  6. ^ Piá al Torino Archiviato il 14 settembre 2012 in Archive.is., torinofc.it
  7. ^ Piá al Portogruaro, sscnapoli.it
  8. ^ Pergocrema, colpo Inacio Pià, tuttolegapro.com
  9. ^ Pergocrema, Inacio Pià ha firmato[collegamento interrotto], cremonaonline.it
  10. ^ Ufficiale Pià e Bogliacino al Lecce Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive., uslecce.it
  11. ^ (EL) Comunicato ufficiale Archiviato il 26 agosto 2013 in Internet Archive., e-ael.gr
  12. ^ Larissa, Pià rescinde il contratto. Può tornare in Italia, tuttomercatoweb.com
  13. ^ Pià, c'è la firma con L'Aquila, gianlucadimarzio.com
  14. ^ Taranto, preso Inacio Pià: il comunicato [collegamento interrotto], in gianlucadimarzio.com, 7 ottobre 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  15. ^ Darfo Boario: Inacio Pià è neroverde Archiviato il 2 aprile 2015 in Internet Archive., usdarfoboario.it
  16. ^ La verità sul caso Pià, Rosa: “Lascia la maglia del Varese” - varesesport.com, 29 nov 2015
  17. ^ Risoluzione consensuale con Pià Archiviato l'8 dicembre 2015 in Internet Archive. - varese-calcio.it, 29 nov 2015
  18. ^ Pro Patria, arriva Inacio Pià, su aurorapropatria1919.it, 4 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2016).
  19. ^ UsDarfoBoario, Mercato/ Inacio Pià torna a Darfo, su www.usdarfoboario.it. URL consultato il 26 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2016).
  20. ^ staff, All’improvviso… Piá | adrense.it [collegamento interrotto], su adrense.it. URL consultato il 4 maggio 2017.
  21. ^ ESCLUSIVA TMW - Pià: "Il calcio mi ha dato tanto: vincere a Napoli emozione unica" tuttomercatoweb.com
  22. ^ a b c d e f g h Play-off.
  23. ^ a b Due presenze e tre reti nel turno preliminare.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica