Apri il menu principale

Galeotto fu il canotto/Più su

singolo di Renato Zero del 1981
(Reindirizzamento da Più su)
Galeotto fu il canotto/Più su
ArtistaRenato Zero
Tipo albumSingolo
Pubblicazione8 agosto 1981
Durata4:12
Dischi1
Tracce2
GenerePop
EtichettaZerolandia
ProduttoreRenato Zero
Registrazione1981
Formati7"
Renato Zero - cronologia
Singolo precedente
(1980)
Singolo successivo
(1982)

Galeotto fu il canotto/Più su è un singolo di Renato Zero, pubblicato l'8 agosto del 1981 da Zerolandia in formato 7" con numero di catalogo PB 6523.

Indice

Il discoModifica

Il 45 giri rimase nei primi dieci posti in classifica per ben 12 settimane consecutive, fino al 31 ottobre 1981[1], raggiungendo come posizione più alta il secondo posto.

Galeotto fu il canotto è stata scritta dal solo Renato Zero per le parole e da Zero in collaborazione con Roberto Conrado per la musica, il testo racconta la vicenda di un uomo che si libera della propria donna facendola affondare in fondo al mare in una bella giornata di sole.

Più su era già inserita nell'album dal vivo Icaro, pubblicato nello stesso anno, il testo è di Renato Zero mentre la musica è di Dario Baldan Bembo. Fino al 2006, anno della pubblicazione della raccolta Renatissimo! il brano era ascoltabile solo nella sua originale versione dal vivo[2]. Esiste una versione, cantata in duetto con Andrea Bocelli, eseguita durante il concerto Sei Zero.

Le due canzoni sono arrangiate da Piero Pintucci.

Il singolo Galeotto fu il canotto è stato ristampato in CD nel 1999 ed è stato inserito anche nella raccolta Puro spirito del 2011.

TracceModifica

  1. Galeotto fu il canotto - (RenatoZero/Conrado-RenatoZero) - 4:12
  2. Più su - (RenatoZero/Baldan) - 5:12
  3. Più su (live) - (RenatoZero/Baldan) - 6:06

Durata totale = 15:30

Classifiche italianeModifica

La posizione della canzone fino alla decima settimana di classifica (in totale la canzone rimarrà nella top ten per 12 settimane).[1]

Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10
Posizione 9 5 3 4 2 3 6 3 3 5

NoteModifica

  1. ^ a b Hit parade Italia, 8 agosto 1981, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 16 agosto 2010.
  2. ^ Renato Zero Archiviato il 27 febbraio 2009 in Internet Archive. in Rockol.it

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica