Pi (lettera greca)

lettera dell'alfabeto greco
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "π" rimanda qui. Se stai cercando la costante matematica, vedi Pi greco.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Π" rimanda qui. Se stai cercando la lettera omografa dell'alfabeto cirillico, vedi П.
Pi uc lc.svg
Lettere classiche
Αα Alfa Νν Ni
Ββ Beta Ξξ Xi
Γγ Gamma Οο Omicron
Δδ Delta Ππ Pi
Εε Epsilon Ρρ Rho
Ζζ Zeta Σσς Sigma
Ηη Eta Ττ Tau
Θθ Theta Υυ Ypsilon
Ιι Iota Φφ Phi
Κκ Kappa Χχ Chi
Λλ Lambda Ψψ Psi
Μμ Mi Ωω Omega
Lettere numerali
Ϛϛ Stigma Ϡϡ Sampi
Ϟϟ Qoppa
Lettere arcaiche
Ϝϝ Digamma Ϻϻ San
Ͱͱ Heta
Altri caratteri
Ϳϳ Jod Ϸϸ Sho

Segni diacritici

Pi (Π; π) è la sedicesima lettera dell'alfabeto greco. È una consonante occlusiva labiale sorda.

Il nome di questa lettera in origine era πεῖ /pe:/. In seguito, i dittongo ει cambiò pronuncia in /i/ e i bizantini adattarono la scrittura alla loro pronuncia, scrivendo πῖ.

In matematicaModifica

In chimicaModifica

  • In chimica e in chimica organica in particolare, π è il nome di un tipo di legame chimico (legame π) formato per sovrapposizione laterale di orbitali p, d, f di due atomi contigui già legati tra loro da un legame σ, i quali atomi devono avere ciascuno quegli orbitali (p, d, f) puri, non ibridati. Quindi, le ibridazioni più comuni compatibili con i legami π sono, ad esempio, sp2 (che lascia 1 orbitale p puro per 1 legame π), sp (che lascia 2 orbitai p puri per 2 legami π).

In informaticaModifica

Altri progettiModifica