Apri il menu principale

Per piano di campagna si intende una piccola porzione di superficie terrestre che viene presa come riferimento per lo svolgimento di alcune determinate funzioni, essenzialmente topografiche, agricole o legate alla costruzione di edifici[1].

UtilizzoModifica

Il termine viene utilizzato generalmente in ambiti tecnici per individuare la zona di un rilievo topografico o di un sito di costruzione. Il piano di campagna può avere origini naturali (non antropizzato), oppure può essere ottenuto in seguito ad operazioni di sterro e riporto di materiale minerario per spianamenti o per eseguire un progetto in cui debbano essere modificate le quote altimetriche rispetto al piano naturale. Un accurato spianamento della superficie di coltivazione è anche necessaria in varie colture agrarie, quali ad esempio quella del riso[2]

NoteModifica

  1. ^ Piano di campagna, definizione su www.scuolaedilebg.eu della Scuola edile di Bergamo
  2. ^ Spianamento e livellamento, testo on-line del C.N.R. su www.imamoter.cnr.it
  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria