Piattaforma di ghiaccio Riiser-Larsen

Piattaforma di ghiaccio Riiser-Larsen
View of the Riiser-Larsen Ice Shelf in Antarctica.jpg
Stato Antartide Antartide
Territorio Terra della regina Maud
Coordinate 72°40′S 16°00′W / 72.666666°S 16°W-72.666666; -16Coordinate: 72°40′S 16°00′W / 72.666666°S 16°W-72.666666; -16
Mappa di localizzazione: Antartide
Piattaforma di ghiaccio Riiser-Larsen
Piattaforma di ghiaccio Riiser-Larsen

La piattaforma di ghiaccio Riiser-Larsen (72°40′S 16°00′W / 72.666667°S 16°W-72.666667; -16) è una piattaforma glaciale lunga circa 400 km situata davanti alla costa della Terra della Regina Maud che si estende da capo Norvegia, a nord, all'isola Lyddan e al ghiacciaio Strancomb-Wills, in Antartide.

StoriaModifica

Alcune aree della piattaforma furono viste per la prima volta da William Speirs Bruce nel 1904, Ernest Shackleton nel 1915 e da Hjalmar Riiser-Larsen nel 1930. La maggior parte di essa fu ritratta in fotografie aeree durante la spedizione antartica Norvegese-Britannica-Svedese (in inglese Norwegian–British–Swedish Antarctic Expedition, NBSAE) (1949-52) e delineata grazie a queste. Le parti mancanti, ossia la parte più a sud ed il suo fronte sulla terraferma, furono infine fotografate e mappate durante l'operazione Deep Freeze della Marina militare degli Stati Uniti d'America (USN) dal 1967 al 1969. La piattaforma fu così chiamata in onore del capitano norvegese Hjalmar Riiser-Larsen che esplorò l'area dalla fine degli anni venti all'inizio degli anni trenta.[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN248715506 · GND (DE4484393-8