Apri il menu principale
Piccolo galateo erotico per fanciulle
AutorePierre Louÿs
1ª ed. originale1927
1ª ed. italiana1993
Generesaggio
Sottogenereerotismo
Lingua originalefrancese
Illustrazione di Martin van Maële per il Manuale. La didascalia dice: Se la mamma ritorna? Ti dirà che è da villani parlare con la bocca piena.

Il piccolo galateo erotico per fanciulle (ad uso degli istituti di educazione) è un libro di aforismi erotici dello scrittore e poeta francese Pierre Louÿs, redatto nel 1917 e pubblicato postumo e anonimo dieci anni più tardi. L'opera si presenta essenzialmente come una parodia dei manuali di istruzione del tempo, molto seri e rigorosi. In lingua italiana è pubblicato dalla casa editrice milanese SE.

È composto da brevi aforismi, solitamente di una o due frasi, raggruppati in temi: a casa, a tavola, in classe, in chiesa, per la strada ecc. L'autore consiglia quindi la ragazzina su come è meglio comportarsi in determinate occasioni, ed ovviamente i consigli sono quantomai libertini e immorali: un vero e proprio attacco sovversivo contro il puritanesimo della borghesia Belle Époque.

Louys, con tono tagliente e stile loquace, usa l'ironia per evocare gli amori a buon mercato delle sue perverse adolescenti, e questa relativa distanza gli permette di disprezzare qualsiasi censura morale (incesto, pedofilia...).

L'avviso all'inizio del libro già chiarisce tutto ciò che ci si deve aspettare nel prosieguo della lettura: "Abbiamo ritenuto superfluo spiegare parole come fica, cazzo, coglione, sperma, erezione, masturbazione, lesbica, posizione del 69, puttana, bordello. Sono parole familiari a tutte le ragazzine."[1]

Una parte dei consigli sono stati illustrati dal fumettista Loïc Dubigeon, altri da Martin van Maële.

EdizioniModifica

  • Pierre Louÿs, Piccolo galateo erotico per fanciulle, Piccola biblioteca erotica, ES, 1993, ISBN 8895249372.

NoteModifica

  1. ^ In francese: Nous avons jugé inutile d'expliquer les mots : con, fente, moniche, motte, pine, queue, bitte, couille, foutre, bander, branler, sucer, lécher, pomper, baiser, piner, enfiler, enconner, enculer, décharger, godmiché, gougnotte, gousse, soixante-neuf, minette, mimi, putain, bordel. Ces mots-là sont familiers à toutes les petites filles.

Testo francese su Wikisource

BibliografiaModifica

  • Patrick J. Kearney, A History of Erotic Literature, Parragon, 1982, ISBN 1-85813-198-7, p. 171
  • Pascal Pia, Les Livres de l'Enfer: bibliographie critique des ouvrages érotiques dans leurs différentes éditions du XVIe siècle à nos jours, C. Coulet et A. Faure, 1978, ISBN 2-902687-01-X, pp. 425, 426, 778