Apri il menu principale

Pie in the Sky (serie televisiva)

serie televisiva britannica
Pie in the Sky
Titolo originalePie in the Sky
PaeseRegno Unito
Anno1994-1997
Formatoserie TV
Generecommedia, poliziesco
Stagioni5
Episodi40
Durata50 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreAndrew Payne
Interpreti e personaggi
MusicheColin Towns
ProduttoreDavid Wimbury, Jacky Stoller
Produttore esecutivoAllan McKeown, Joanna Willett, Andrew Payne
Casa di produzioneBritish Broadcasting Corporation, Nicework, SelecTV, Witzend Productions
Prima visione
Dal13 marzo 1994
Al17 agosto 1997
Rete televisivaBBC1

Pie in the Sky è una serie televisiva britannica in 40 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 5 stagioni dal 1994 al 1997.

È una serie poliziesca leggera incentrata su Henry Crabbe, che oltre a servire come poliziotto (contro la sua volontà dato che vorrebbe ritirarsi, ma i suoi superiori non acconsentono) gestisce, da capocuoco, il suo ristorante Pie in the Sky nella città fittizia inglese di Middleton.

TramaModifica

Personaggi e interpretiModifica

ProduzioneModifica

La serie, ideata da Andrew Payne, fu prodotta da British Broadcasting Corporation, Nicework, SelecTV e Witzend Productions[1] e girata in Inghilterra.[2] Le musiche furono composte da Colin Towns.

RegistiModifica

Tra i registi della serie sono accreditati:[3]

DistribuzioneModifica

La serie fu trasmessa nel Regno Unito dal 13 marzo 1994 al 17 agosto 1997 sulla rete televisiva BBC1.[1] In Italia sono stati trasmessi 32 episodi con il titolo Pie in the Sky.[4]

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV UK
Prima stagione 10 1994
Seconda stagione 10 1995
Terza stagione 6 1995-1996
Quarta stagione 6 1996
Quinta stagione 8 1997

NoteModifica

  1. ^ a b Pie in the Sky - Crediti compagnia, su imdb.com. URL consultato l'11 marzo 2012.
  2. ^ Pie in the Sky - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato l'11 marzo 2012.
  3. ^ Pie in the Sky - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato l'11 marzo 2012.
  4. ^ Pie in the sky - Il mondo dei doppiatori, su antoniogenna.net. URL consultato l'11 marzo 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione