Apri il menu principale

La Piedigrotta Le nuove Canzoni di Napoli si tenne a Napoli dal 15 al 17 novembre del 1973.

Piedigrotta: Le nuove Canzoni di Napoli
EdizioneI
Periodo15 - 16 - 17 Novembre
SedeTeatro Mediterraneo
PresentatoreNino Taranto e Sylva Koscina
Partecipanti24 (24 canzoni)
Cronologia
//

Indice

La manifestazioneModifica

Dopo il Gran Festival di Piedigrotta del 1962, il nome della Piedigrotta torna nel titolo di una manifestazione musicale partenopea. Questa volta, però, per evitare polemiche e denunce da parte degli autori non accettati dalla giuria esaminatrice, non ci sono vincitori e vinti. La manifestazione, si svolge al Teatro Mediterraneo di Napoli, sede storica del Festival di Napoli, e viene trasmessa radiofonicamente in prima serata. Le canzoni vengono eseguite in gruppi di dodici, divise nelle prime due serate. Nella terza serata vengono eseguiti tutti i brani, con ripresa televisiva in seconda serata. Ospite della manifestazione sarà Gina Lollobrigida.[1]

Il caso AbbateModifica

Pur non essendo una gara, tornano i dissapori tra gli artisti esclusi al Festival. Mario Abbate, poco prima della diretta televisiva del 17 novembre, si barrica nel pullman della regia mobile dichiarando Scappate tutti, tra poco salterà tutto. Protesta contro gli organizzatori per essere stato escluso non per meriti artistici ma per dissapori personali estranei all'evento. Dopo la richiesta di alcuni colleghi, Abbate abbandona la sua postazione. Giunge sul luogo il commissario Petruzzi che, perquisendolo, non trova alcuna bomba. Abbate dichiara che Avrebbe fatto saltare la manifestazione. La Piedigrotta si svolse regolarmente ma non riuscì a rilanciare il Festival.[2]

Canzoni e cantantiModifica

Canzone Autori Artista
'A befana 'e Peppeniello (Di Maio - Acampora - Manetta) Gloriana
'A sceneggiata (Fusco - Mastrominico) I Cabarinieri
Canzone 'e cielo (Petrucci - Di Sandro) Angela Bini
Che vuo' cchiu' (Russo - Genta) Angela Luce
Chitarre e tammorre (B.Marotta - Gigante - Nadin) Raffaele Accardo
'E rrose d' 'a dummeneca (Di Gianni) Gianna Cavalieri
Madonna verde (Schiano - Esposito) Mario Merola
Napule mia (Cigliano) Fausto Cigliano
'O bar 'e ll'università (Annona - Di Domenico) Tony Astarita
'O bello (Dura - Festa - Salerni) Mario Da Vinci
Rose rosse pe' Maria (Fiorini - Zinzi) Salvatore Zinzi
Scusa (Depsa - Faiella - Di Francia) Peppino Di Capri
'A scola 'e ll'ammore (Casalini - Pagano - Marsiglia) Nino Taranto
Astrignete a mme (Moxedano - Iglio) Mario Trevi
Buscie d'ammore (Negri - Colucci) Antonello Rondi
Capriccio 'e Positano (Martucci - Ricciardi) Tina Polito
Core e core (V.Mazzocco - S.Mazzocco - Forte) Mirna Doris
Era 'e settembre (Murolo - Forlani - De Caro) Roberto Murolo
Guaglione guaglione (Amato - Cerbone - Valleroni - Taylor) Gianni Migliardi
L'organo sona (Palomba - Aterrano) Franco I°
Nun me cunusce cchiu' (Martingano - Gallo - Romeo) Nunzio Gallo
Schiattoso tango (Pingior - E.Alfieri) Antonio Buonomo
Te chiamme Angela (Pisano - Barile) Claudio Villa
Tu suone 'a chitarra e io canto (Pazzaglia) Marina Pagano

Enti promotoriModifica

Comune di Napoli, Amministrazione provinciale, Azienda di Soggiorno e Turismo, Ente Privinciale per il Turismo, con il Patrocinio dell'Assessorato al Turismo della Regione Campania.

NoteModifica

  1. ^ Sorrisi e Canzoni n° 46, 18 novembre 1973
  2. ^ Renato Caserta, Canzoni e Risse - così finì il festival di Napoli, ABA editore (1999)

BibliografiaModifica

  • Renato Caserta, Canzoni e Risse - così finì il festival di Napoli, ABA editore (1999)
  • Sorrisi e Canzoni n° 46, 18 novembre 1973
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica