Apri il menu principale

Pier Luigi Stefani

produttore televisivo italiano

Pier Luigi Stefani (Viareggio, 5 novembre 1948) è un produttore televisivo, produttore discografico e produttore radiofonico italiano.

BiografiaModifica

Produttore e conduttore di un programma televisivo per l'emittente TeleCiocco/Elefante, di proprietà del Gruppo Marcucci Per mare a vela, nel 1978 inizia a occuparsi delle TV a copertura nazionale e realizza il primo telegiornale "privato" in Italia acquisendo i diritti delle immagini da VISNEWS.

Nel 1984 diviene General Manager di Videomusic, la prima rete televisiva musicale in Europa a diffusione nazionale pensata per un pubblico "giovane". Videomusic è anche la prima televisione tematica diffusa su frequenze terrestri. Coproduce e acquista i diritti per l'Italia dalla NBDC, casa di produzione francese, di un programma settimanale in onda su importanti Tv europee (TF1, BBC, ZDF, TVE ecc.) dal titolo Rapido, con regia di Jean-Baptiste Mondino e la consulenza attiva di Jean-Paul Gaultier. Nel 1988 fonda Telematix, Società che si occupa di comunicazione multimediale. I servizi di Telematix (messaggistica, borsa, notizie di Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport) aprono le porte al grande pubblico per il Videotel della allora SIP. Nel 1989 all'acquisizione della Tv satellitare pan-europea Super Channel da parte del gruppo Marcucci, proprietario di Videomusic, ne diviene Executive Vice-President. In società con l'agenzia di informazione Novosti organizza la produzione del primo magazine settimanale che racconta l'Unione Sovietica dal suo interno, Russian Eleven, inviando a Mosca il regista Giancarlo Onori che curerà il programma.

Gosteleradio, la Tv di Stato russa, gli affida la direzione del Terzo Canale Nazionale, il primo a gestione privata e totalmente commerciale. Il fatto fa particolarmente scalpore sui media internazionali, perché il progetto presentato da Stefani è preferito a quelli della BBC inglese e della ABC statunitense.

Nel 1994 acquista da Eni Ambiente il 50% di RPE (Riciclo Plastiche Eterogenee), azienda partecipata al 50% dal Comune di Parma, e ne diviene Amministratore Delegato.

Produce Greenwatch, il primo orologio al mondo in plastica riciclata, che viene esibito al Forum mondiale sulle Energie sostenibili a Rio de Janeiro.

Nel 1995 acquisisce la quota di maggioranza di RADIO ONE, di cui è Direttore e Amministratore Delegato.

Nel 2007 assume la carica di Amministratore Delegato di ITINERA, Società interamente a capitale pubblico che si occupa di Turismo e di Incoming su Lucca.

Nel 2008 diviene collaboratore della Fondazione Carnevale di Viareggio con la mansione di Direttore Artistico e Manager della Cittadella del Carnevale.

Nel 2011 fonda Parallel Media Italia e inizia a collaborare con Parallel Media Group Plc, come Direttore Creativo e Direttore Artistico del "Blue & White Festival", appuntamento annuale in Korea in preparazione delle Olimpiadi Invernali del 2018

Nel 2013 collabora al Successo del "Prudentialeyeawards" a Singapore; invita le Pussy Riots da Mosca e sovrintende alla serata di gala dove vengono premiati i maggiori artisti di Arte Contemporanea provenienti dai Paesi Asiatici.

Nel 2014 collabora con START, Fiera mondiale per l'Arte Contemporanea che si tiene alla fine di giugno presso la Saatchi Gallery in Londra.

2016 : Co-produce il disco del duo AKIRA MANERA , lo spettacolo teatrale del Gruppo Khorakhane' e individua una serie di giovani promesse per musica e recitazione.

2018 : Produce con MPL Communication 2 spettacoli per il teatro: LO STALLO, testo di Sandro Luporini e musiche dei Khorakhane’, che riproduce (dopo 25 anni dalla scomparsa di Giorgio Gaber) la formula del Teatro-Canzone; poi “De Andre’ e La buona novella”, rivisitata dal maestro Battistelli e arrangiata ex-novo in collaborazione con Enrico Pelliconi.