Apri il menu principale
Foto di Pietro Cuppari

Pietro Cuppari (Itala, 6 maggio 1816Pisa, 7 febbraio 1870) è stato un agronomo italiano.

BiografiaModifica

Laureato in medicina, fu uno degli agronomi più famosi del suo tempo. Non cessò mai in lui l'amore per la Sicilia in cui era nato, in particolare l'appoggio all'esperienza rivoluzionaria del '48. Viaggiò in Francia, Inghilterra e Austria, dove acquisì importanti cognizioni agronomiche e di meccanizzazione agricola. Rivelò in diverse occasioni alto spirito ecologico (opposiz. al prosciugamento del lago Trasimeno, etc.).

Chiamato all'Università di Pisa quale docente di agronomia e pastorizia, vi restò fino alla morte. Collaborò con le più importanti riviste agrarie italiane, compreso il giornale dell'Istituto Tecnico di Jesi, che, il 27 agosto 1883, fu intitolato al suo nome. La sua opera più famosa è il Manuale dell'agricoltore (1870), che verrà ristampato per decenni. Suo figlio Giovanni Cuppari fu un ingegnere italiano.

È sepolto nel Camposanto Monumentale di Pisa.

OpereModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89783444 · ISNI (EN0000 0000 6228 7909 · SBN IT\ICCU\PALV\028592 · LCCN (ENno2016032709 · BAV ADV12155941
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie