Pietro II di Lussemburgo-Saint-Pol

nobile francese

Pietro II di Lussemburgo-Saint Pol (dopo il 143525 ottobre 1482) fu conte di Saint-Pol, di Brienne, di Soissons, di Marle e di Roucy.

Pietro II di Lussemburgo-Saint Pol

BiografiaModifica

Era figlio di Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol e di Giovanna di Marle (14151462), contessa di Marle, di Soissons e dama di Condé.

Il padre era stato giustiziato per alto tradimento ed i suoi beni confiscati. Egli dunque ricevette solo i beni della madre, le contee di Soissons e di Marle, che ereditò dal fratello, Giovanni di Lussemburgo-Soissons, ucciso in battaglia a Morat nel 476 e morto senza figli.

Nel 1477 le clausole di un trattato fra Luigi XI e Maria di Borgogna gli permisero di recuperare alcuni beni del padre: Saint-Pol-sur-Ternoise, Brienne e Roussy.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro

Matrimonio e discendenzaModifica

Nel 1466 sposò Margherita di Savoia, sorella di Maria di Savoia, la seconda moglie del padre Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol, e figlia di Luigi, duca di Savoia e principe di Piemonte, e di Anna di Lusingano. Dalla coppia nacquero:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni di Saint-Pol Guido di Lussemburgo-Ligny  
 
Matilde di Châtillon  
Pietro I di Lussemburgo-Saint Pol  
Margherita d'Enghien Luigi d'Enghien  
 
 
Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol  
Francesco I del Balzo Bertrando III del Balzo  
 
Margherita d'Aulnay  
Margherita del Balzo  
Sveva Orsini  
 
 
Pietro II di Lussemburgo-Saint-Pol  
Henri de Bar  
 
 
Robert de Bar  
Marie I di Coucy  
 
 
Giovanna di Marle  
Robert VIII de Béthune  
 
 
Jeanne de Béthune  
Isabelle de Ghistelles  
 
 
 

Altri progettiModifica