Apri il menu principale

Pietro Liberi, detto anche Libertino (Padova, 1605Venezia, 1687), è stato un pittore italiano.

Crocifissione con la Maddalena, basilica dei Santi Giovanni e Paolo, Venezia.

BiografiaModifica

La vita di Pietro Liberi ci viene narrata da Galeazzo Gualdo Priorato. forse in modo troppo romanzato, tanto da mettere in discussione anche la sua data di nascita. Nacque a Padova da Giuseppe e da Maddalena Rossi e visse i suoi primi anni in modo molto avventuroso: a sedici anni si trovava a Costantinopoli, venne poi fatto prigioniero sull'isola di Metelin, incatenato e trasferito a Tunisi, da dove riuscì a scappare otto mesi dopo.

Viaggiò a Roma, Firenze, Bologna e Siena per studiare i Maestri pittori. A Venezia ottenne commissioni per il palazzo Ducale e per la chiesa della Salute. Per Palazzo Albrizzi dipinse una Annunciazione. Nel 1653 venne nominato Cavaliere di San Marco e nel 1658 ottenne dall'imperatore Lepoldo I la nomina a Reichsgraf (Conte palatino), il che conferma la sua forte personalità.

Altre opereModifica

BibliografiaModifica

  • U. Ruggeri, Pietro e Marco Liberi: pittori nella Venezia del Seicento, Rimini, 1996.
  • I. Marelli, Andrea Celesti 1637-1712. Un pittore sul lago di Garda, Brescia, 2000.
  • R. Polacco - E. Martini, Dipinti veneti. Collezione Luciano Sorlini, Brescia, 2000.
  • C. Accornero, Pietro Liberi cavaliere e fenice dei pittori. Dalle avventure di spada alle lusinghe dell'accademia, Treviso, 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7660789 · ISNI (EN0000 0000 6130 5167 · LCCN (ENn85088809 · GND (DE121091031 · BNF (FRcb14977744z (data) · ULAN (EN500028397 · CERL cnp00563240 · WorldCat Identities (ENn85-088809