Apri il menu principale

Pietro Martire d'Anghiera

storico spagnolo

Pietro Martire d'Anghiera (Arona, 2 febbraio 1457Granada, ottobre 1526) , in spagnolo Pedro Mártir de Anglería, è stato uno storico italiano.

Copertina del De Orbe Novo

Fu a Roma intorno al 1478 al seguito del cardinale Ascanio Sforza e dell'arcivescovo di Milano, Giovanni Arcimboldi. Qui conobbe Pomponio Leto, l'umanista al quale sono inviate molte delle sue lettere, e l'ambasciatore spagnolo López de Mendoza, che seguì in Spagna nel 1486.

Frequentando l'ambiente di corte, prima come uomo d'armi, quindi come religioso, diplomatico e membro del Consiglio delle Indie, ebbe occasione di conoscere fatti e personaggi che riferì in una serie di lettere, scritte fra il 1488 e il 1525, raccolte, dopo la morte, nell'Opus epistolarum. Le Decadi costituiscono la quasi contemporanea trasposizione in forma narrativa delle lettere, dove si trova scritto il primo resoconto di esplorazioni in America centrale e meridionale, in latino, databili tra il 1511 e il 1530.

Nella sua opera De Orbe Novo descrisse il primo contatto fra gli Europei e i nativi americani. Fu anche il primo europeo a descrivere la gomma naturale.

Indice

Le DecadiModifica

L'opera De orbe novo decades, è strutturata, come da titolo, in decadi, riprendendo Tito Livio. Si tratta di otto decadi (comprendenti quindi ognuna dieci libri), tutte dedicate a uno o più tra i personaggi celebri dell'epoca:

NoteModifica

  1. ^ Cf. R. Cicala, Inchiostri indelebili. Itinerari di carta tra bibliografie, archivi ed editoria, Educatt, Milano 2012, p. 27.

BibliografiaModifica

  • A. Aspesi, Un novarese di Arona alla corte di Spagna (1455-1526). Pietro Martire d'Anghiera, in «Bollettino Storico per la provincia di Novara», LXII (1971) fasc. 2, pp. 52-69.
  • La scoperta del Nuovo mondo negli scritti di Pietro Martire d'Anghiera, a cura di E. Lunardi, E. Magioncalda, R. Mazzacane, Roma 1988 (Nuova raccolta colombiana, 6).
  • E. Lomaglio, Pietro Martire d'Anghiera, in «Le Rive», III (1991) fasc. 1 (gennaio-febbraio), pp. 13-16.
  • L'umanista aronese Pietro Martire D'Anghiera, primo storico del Nuovo Mondo, a cura di Angelo L. Stoppa e Roberto Cicala, Novara 1992.
  • Pietro Martire d'Anghiera Decades de orbe novo, a cura di R.Mazzacane ed E.Magioncalda, Genova 2005
  • Pietro Martire d'Anghiera, 1930, Mondo Novo, cur. Temistocle Celotti, Edizioni Alpes, Milano.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68967770 · ISNI (EN0000 0001 1833 690X · LCCN (ENn80057192 · GND (DE118740490 · BNF (FRcb12155335b (data) · NLA (EN35716810 · BAV ADV11253250 · CERL cnp01230590
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie