Apri il menu principale
Pietro Niccolini
arcivescovo della Chiesa cattolica
Montedomini, targa con stemma pietro niccolini.JPG
Targa con memoria e stemma di mons. Niccolini, Pia Casa Montedomini
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo metropolita di Firenze (1632-1651)
 
Nato5 settembre 1572 a Firenze
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato arcivescovo7 giugno 1632 da papa Urbano VIII
Consacrato arcivescovo13 giugno 1632 dal cardinale Antonio Marcello Barberini, O.F.M.Cap.
Deceduto1º dicembre 1651 (79 anni) a Firenze
 

Pietro Niccolini (Firenze, 5 settembre 1572Firenze, 1º dicembre 1651) è stato un arcivescovo cattolico italiano, arcivescovo di Firenze dal 1632 al 1651.

BiografiaModifica

Nato a Firenze, fu vicario generale dell'arcidiocesi della sua città per circa venticinque anni, durante i quali maturò una indiscutibile conoscenza delle parrocchie e del clero locale. Fu nominato arcivescovo il 7 giugno 1632.

Fu instancabile nell'opera di guida e sostenimento dell'arcidiocesi. Oltre alla visita pastorale di tutte le parrocchie egli volle conoscere la situazione di tutte le compagnie che operavano nell'arcidiocesi e tenne due sinodi, nel 1637 e nel 1645. Richiamò il clero ad una maggiore attenzione al loro ruolo, soprattutto in tempi di ristagno economico che la città subì in quel secolo. Nonostante l'impoverimento di molte parrocchie egli pretese che il decadimento fosse frenato, imponendo il decoro nelle vesti, negli arredi e nelle strutture delle chiese. In questo senso diede il buon esempio restaurando il palazzo arcivescovile e protesse i benefici spettanti all'arcidiocesi.

Morì il 1º dicembre 1651.

Genealogia episcopaleModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica