Pietro Paolo Porro

tipografo e incisore italiano

Pietro Paolo Porro, in lingua latina: Petrus Paulus de Porris (Milano, seconda metà del XV secoloTorino, XV secolo), è stato un tipografo e incisore italiano.

BiografiaModifica

I dati biografici di Pietro Paolo Porro, come peraltro del fratello Galeazzo, non sono del tutto noti. Nato a Milano, nel primo decennio del XVI secolo fu attivo a Torino dove, con il fratello, fu zecchiere dei Savoia[1] e tipografo. Nel 1512 stampò un Graduale romano[2], a cui seguì l'anno successivo un Antifonario[3]. Attorno al 1515 Pietro Paolo fu chiamato a Genova dal vescovo di Nebbio Agostino Giustiniani il quale aveva concepito il progetto di un'edizione poliglotta della Bibbia. In realtà vide la luce soltanto il testo del Libro dei Salmi'', stampato a spese dello stesso Giustiniani nell'abitazione genovese di suo fratello Nicolò[4]. Il testo biblico veniva presentato in otto colonne parallele: testo originale ebraico, la sua traduzione letterale in lingua latina ad opera dello stesso Giustiniani, la versione della Vulgata, il testo in lingua greca antica della Septuaginta, il testo arabo, il Targum (ossia il testo in aramaico), la traduzione latina di quest'ultimo e, infine, gli scolii di commento[5]. A Porro si devono pertanto i primi caratteri tipografici arabi[6]. Tornato a Torino, Pietro Paolo Porro fu attivo almeno fino al 1531, anno in cui fu stampato l'Antifonario romano commissionato dal Giolito[6]. Dal 1524 fu associato con Giovanni Dossena di Pavia[7].

NoteModifica

  1. ^ Giacinto Amati, Ricerche storico-critico-scientifiche sulle origini, scoperte, invenzioni e perfezionamenti fatti nelle lettere, nelle arti e nelle scienze, Tomo V, Milano: coi tipi di Giovanni Pirotta, 1830, p. 578 (Google libri)
  2. ^ Graduale secundum morem Sancte Romane Ecclesie integrum et completum, In ciuitate Taurini: cura atque impensis Petri Pauli et Galeazij de Porris, 1512
  3. ^ Manuale secundum ritum Sancte Romane Ecclesie cum cantu nouiter compilatum, Taurini: impensa Petri Pauli et Galeazij de Porris, 1513
  4. ^ Aurelio Cevolotto, «GIUSTINIANI, Agostino». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Volume LVII, Roma: Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2002
  5. ^ Psalterium Hebraeum, Graecum, Arabicum et Chaldeum, cum tribus Latinis interpretationibus atque glossis, Genuae: impressit miro ingenio Petrus Paulus Porrus: in aedibus Nicolai Iustiniani Pauli, 1516 mense VIIIIbri
  6. ^ a b Angela Nuovo e Christian Coppens, I Giolito e la stampa nell'Italia del XVI secolo, Genève: Librairie Droz, 2005, pp. 51-52 (Google libri), ISBN 2600010017, ISBN 9782600010016
  7. ^ Istituto Centrale per il Catalogo Unico, «Porro, Pietro Paolo & Dossena, Giovanni»

BibliografiaModifica