Apri il menu principale

Pietro di Bernardone (... – ...) è stato un mercante italiano del XII-XIII secolo, noto per essere stato padre di Francesco d'Assisi.

BiografiaModifica

La sua vita è in gran parte ignota, perché nessuna fonte ne scrive direttamente. È conosciuto tuttavia per tramite dei primi biografi del figlio, dai quali si apprende che fu mercante di stoffe, sposo di Giovanna Pica e padre di più figli.

La vicenda storica di Pietro Bernardone si lega inscindibilmente con quella del santo assisiate, che nacque mentre egli si trovava per affari in Francia e che perciò fu da lui soprannominato Francesco.[1] Pietro, che aveva investito molte sostanze a vantaggio del giovane, osteggiò in tutti i modi la vocazione spirituale di Francesco, sia segregandolo personalmente sia conducendolo in tribunale, senza però ottenere la sua obbedienza.

È menzionato in un verso della Divina Commedia (Paradiso XI 89) come padre di san Francesco. Scrive infatti Dante di quest'ultimo:

«Né li gravò viltà di cuor le ciglia / per esser fi' di Pietro Bernardone.»

(Dante Alighieri, Divina Commedia)

NoteModifica

  1. ^ Secondo Giorgio Petrocchi (Scrittori religiosi del Duecento, Firenze, Sansoni, 1974), tuttavia, Francesco d'Assisi fu «battezzato col nome di Giovanni, ma il padre, ricco mercante di panni, Pietro di Bernardone, volle chiamarlo Francesco per ricordare la nascita "francese" di sua moglie, madonna Giovanna detta Pica». (Il testo è disponibile anche sul sito Reti Medievali.)

BibliografiaModifica

  • Paul Sabatier, Vie de saint François d'Assise, Parigi, Fischbacher, 1894.
  • Arnaldo Fortini, Nova vita di san Francesco d'Assisi, Milano, Alpes, 1926.
  • Maria Sticco, San Francesco d'Assisi, Milano, Vita e pensiero, 1938.

Collegamenti esterniModifica

  • Renato Piattoli, Pietro Bernardone, su Enciclopedia Dantesca, Treccani, 1970. URL consultato il 21 marzo 2015.