Pirro Maria Gonzaga

nobile e ambasciatore italiano

Pirro Maria Gonzaga (11 luglio 1590Vienna, 18 novembre 1628) è stato un nobile e ambasciatore italiano.

Stemma dei Gonzaga

BiografiaModifica

Era figlio del principe Guido Sforza Gonzaga, dei Gonzaga di Vescovato e di Elena Campiglia.

Uomo di fiducia e Gran Maggiordomo del duca di Mantova Vincenzo II Gonzaga, nel 1625 venne nominato suo ambasciatore presso la corte dell'imperatore Ferdinando II d'Asburgo, che lo elesse commissario imperiale in Italia, dove venne nominato anche Consigliere intimo di Stato imperiale. Dopo la morte senza prole del duca Vincenzo II, nel 1628 venne inviato a Vienna per richiedere all'imperatore che riconoscesse in Carlo I di Gonzaga-Nevers il suo legittimo successore. Mentre era impegnato nella trattativa presso la corte imperiale, morte lo colse il 18 novembre.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine militare del Sangue di Gesù Cristo
— Mantova, 1628[1]

DiscendenzaModifica

Pirro Maria sposò nel 1608 Francesca Gonzaga (1590-1657), figlia di Luigi (?-1626), del ramo dei Gonzaga di Palazzolo ed ebbero cinque figli:

  • Felicita (1625-?), sposò Francesco Tassoni
  • Ottavio (1622-1665), principe di Vescovato, Generale delle milizie Ducali di Mantova, Governatore del Monferrato, e ambasciatore a Trento, Cavallerizzo Maggiore del Duca di Mantova
  • Guido (?-1679)
  • Elena (1618-?), sposò Luigi Gonzaga dei Gonzaga di Luzzara
  • Sforza (1613-1629)

Ebbe anche un figlio naturale, Federico (1626-1630).

NoteModifica

  1. ^ Stefano Gionta, Il fioretto delle croniche di Mantova, Mantova, 1741.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Gonzaga di Mantova, Torino, 1835, ISBN non esistente.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica