Pithecanthropus erectus (album)

album di Charles Mingus del 1956
Pithecanthropus erectus
album in studio
ArtistaCharles Mingus
Pubblicazione1956
Durata36:39
Dischi1
Tracce4
GenereJazz
Free jazz
EtichettaAtlantic Records
ProduttoreNesuhi Ertegün
Charles Mingus - cronologia
Album successivo
(1957)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Q [1]
Piero Scaruffi 8/10[2]
Allmusic [3]
Tom Hull A[4]

Pithecanthropus erectus è un album jazz di Charles Mingus pubblicato nel 1956 dalla Atlantic Records.

Il discoModifica

L'opera sostanzialmente è la prima testimonianza compiuta dell'apertura stilistica di Mingus verso le maggiori possibilità espressive offerte dal futuro free jazz, che nascerà compiutamente soltanto negli anni sessanta, rispetto ai canoni classici del genere. Pubblicato nel 1956, Pithecanthropus erectus è un lavoro che influenzerà tutta la produzione futura del musicista. L'organico dei musicisti in studio è ridotto: due sax, un pianoforte, un basso e la batteria, ma con qualche sovraincisione in fase di post-produzione, il gruppo sembra un'orchestra. La prima traccia, che dà il titolo al disco, è la storia dell'evoluzione umana in una suite di dieci minuti, un tema sommesso che a sprazzi si agita con l'irrompere in scena dello stridente suono di un sassofono impazzito, fino ad esplodere nell'improvvisazione collettiva, insieme a variazioni di tempo da 4/4 a 6/4, in un crescendo di tensioni e dissonanze.

A Foggy Day (sottotitolo A Foggy Day in San Francisco) è il brano più originale del disco. Nonostante si tratti di un brano "standard" opera di George Gershwin e Ira Gershwin, contiene un sottofondo dei rumori di San Francisco che Mingus sentiva da casa sua, i rumori di una metropoli che spesso lo divertivano o lo tormentavano.

TracceModifica

Tutte le tracce sono composte da Charles Mingus tranne A Foggy Day

  1. Pithecanthropus erectus – 10:36
  2. A Foggy Day – 7:50 - (George Gershwin, Ira Gershwin)
  3. Profile of Jackie – 3:12
  4. Love Chant – 14:59

FormazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ "The essential early Mingus set" (dicembre 2001) Q, p. 160.
  2. ^ Piero Scaruffi, The Histrory of Jazz Music. Charles Mingus, su scaruffi.com, 2006. URL consultato il 21 dicembre 2020.
  3. ^ Steve Huey, Pithecanthropus Erectus - Charles Mingus | AllMusic, in allmusic.com. URL consultato il 13 agosto 2011.
  4. ^ Tom Hull, Essential Jazz Albums of the 1950s, su tomhull.com, n.d.. URL consultato il 12 marzo 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz