Planisfero

Carta geografica che rappresenta la superficie della Terra
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Mappamondo" rimanda qui. Se stai cercando la riproduzione tridimensionale della Terra, vedi Globo.

Il planisfero è una carta geografica che rappresenta tutta la superficie della Terra utilizzando diversi tipi di proiezioni.

Un planisfero politico
Planisfero prodotto ad Amsterdam nel 1689 secondo la proiezione di Nicolosi.

Lo scopo del planisfero è quello di fornire una raffigurazione piana della superficie sferica della Terra. Poiché è impossibile riprodurre su una superficie bidimensionale una superficie tridimensionale come quella sferica della Terra, a seconda che vogliano essere rispettati gli angoli, o le superfici o le distanze vengono usate proiezioni diverse.

Ipotetica ricostruzione del planisfero di Anassimandro

Il planisfero più antico di cui si abbia notizia viene attribuito ad Anassimandro di Mileto e risale al VI secolo a.C.[1].

NoteModifica

  1. ^ L'evoluzione della cartografia, su sapere.it. URL consultato il 3 giugno 2012.

BibliografiaModifica

  • Luigi Visintin, Sulle migliori proiezioni in planisfero, sulla rivista LA GEOGRAFIA 1921, ix, n. 6, pp. 181-203
  • Luigi Visintin, Ancora sui migliori planisferi, rivista LA GEOGRAFIA, 1922. X. n. 1, pp, 37-38
  • Luigi Visintin, Una costruzione geometrica del planisfero ellittico di Eckert, dalla rivista LA GEOGRAFIA, 1930, XVIII, n. 1-6, pp 95-97

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85148208 · GND (DE4065368-7 · J9U (ENHE987007566060505171 · NDL (ENJA00570554
  Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia