Plaza de Castilla (metropolitana di Madrid)

stazione della metropolitana di Madrid
MetroMadridLogoSimplified.svg Plaza de Castilla
Pza Castilla L9 5065.jpg
Stazione della metropolitana di Madrid
Gestore Metro de Madrid
Inaugurazione 1961
Stato In uso
Linea Madrid-MetroLinea1.svg
Madrid-MetroLinea9.svg
Madrid-MetroLinea10.svg
Localizzazione Plaza de Castilla
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autobus urbani 5, 27, 42, 49, 66, 67, 70, 80, 107, 124, 129, 134, 135, 147, 149, 173, 174, 176, 178, SE704
Autobus interurbani 151, 152A, 152C, 153, 154A, 154C, 155, 155B, 156, 157, 157C, 159, 161, 166, 171, 181, 182, 183, 184, 185, 190A, 190B, 191, 193, 194, 195, 196, 197, 199, 712, 713, 714, 716, 717, 721, 722, 724, 725, 726, 876
Autobus notturniN23, N24, L1, L9, L10, N101, N102, N103, N701, N702
Note Zona tariffaria A Ascensore Ufficio informazioni Metro
Mappa di localizzazione: Madrid
Plaza de Castilla
Plaza de Castilla
Metropolitane del mondo

Coordinate: 40°27′57.78″N 3°41′21.95″W / 40.46605°N 3.689431°W40.46605; -3.689431

Plaza de Castilla è una stazione delle linee 1, 9 e 10 della metropolitana di Madrid.

È situata sotto l'omonima Plaza de Castilla, tra i distretti di Tetuán, Chamartín e Fuencarral-El Pardo.

Oltre alla stazione della metropolitana, esiste una stazione di autobus sotterranea e un'altra in superficie dove si concentrano le fermate di un gran numero di autobus urbani della EMT. Tutto ciò configura Plaza de Castilla come uno dei grandi snodi del trasporto pubblico di Madrid.

StoriaModifica

Stazione della metropolitanaModifica

Nel 1961 fu inaugurata la stazione della metropolitana di Plaza de Castilla come capolinea della linea 1. La stazione venne costruita sotto alla Plaza de Castilla, all'inizio della calle de Bravo Murillo, a una profondità di meno di 5 m sottoterra[1]. Questa stazione rimarrà capolinea della linea 1 fino al mese di marzo del 2007[2].

Negli anni ottanta furono costruiti, a maggiore profondità, i binari delle linee 9[3] e 10 (allora linea 8).[4][5][6]. Contemporaneamente fu costruito un lungo corridoio con dei locali commerciali e un nuovo vestibolo vicino alle installazioni del Canal de Isabel II, nell'estremo opposto della piazza rispetto agli altri accessi. A partire dal 2004, con la creazione della stazione sotterranea degli autobus, si sta riformando la stazione della metropolitana con l'obiettivo di migliorarne l'accessibilità.

A partire dal 3 luglio 2016 Plaza de Castilla diventò nuovamente capolinea a causa dei lavori di miglioramento tra questa stazione e la stazione di Sierra de Guadalupe[7][8]. Per sopperire alla mancanza del servizio della linea, vennero rinforzate le linee delle Cercanías e le linee autobus. Il totale degli investimenti per queste opere fu di 70 milioni[9]. Il 14 settembre riprese il servizio tra Plaza de Castilla e Cuatro Caminos e tra le stazioni di Alto del Arenal e Sierra de Guadalupe. Il 20 ottobre invece riaprì il tratto della linea tra Atocha Renfe e Alto del Arenal. Il resto della linea riaprì il 22 ottobre.

Stazione degli autobusModifica

Per un lungo periodo le linee di autobus extraurbane avevano i propri capolinea dispersi su tutta la piazza. Con la costruzione delle Torri Kio si decise di riunirli in un unico terminal di superficie situato tra le due torri e dotato di una caffetteria e di biglietterie. Da questo terminal partivano gli autobus diretti verso il corridoio 1, corrispondente dall'A-1, e il corridoio 7, corrispondente alla M-607. A causa del deterioramento delle installazioni e approfittando della costruzione dei tunnel per il complesso delle Quattro Torri, dal 2005, si inizia la costruzione di una stazione sotterranea per gli autobus. Questa si sviluppa su tre piani, è dotata di vigilanza permanente e permette di evitare situazioni di rischio. Inoltre si creò un tunnel di circa 1 km, sotto al Paseo de la Castellana, per permettere agli autobus di arrivare direttamente all'A-1. La stazione sotterranea fu inaugurata il 6 febbraio 2008, con 8 mesi di ritardo rispetto alla data prevista[10][11]. Il giorno successivo entrò in funzione e fino al 23 giugno 2008 si procedette al progressivo trasferimento dei capolinea delle linee interurbane in questo nuovo terminal. In questa data iniziarono i lavori per ristrutturare il terminal di superficie. Finita il 6 novembre 2009, la nuova stazione di superficie prende il nome di Isla 4 ed entra in funzione il 10 novembre 2009[12][13].

InterscambiModifica

  •   5, 27, 42, 49, 66, 67, 70, 80, 107, 124, 129, 134, 135, 147, 149, 173, 174, 176, 178, SE704
  •   151, 152A, 152C, 153, 154A, 154C, 155, 155B, 156, 157, 157C, 159, 161, 166, 171, 181, 182, 183, 184, 185, 190A, 190B, 191, 193, 194, 195, 196, 197, 199, 712, 713, 714, 716, 717, 721, 722, 724, 725, 726, 876
  •  N23, N24, L1, L9, L10, N101, N102, N103, N701, N702

NoteModifica

  1. ^ (ES) Hoy se inaugurará oficialmente, por altas jerarquías del Estado, el Ferrocarril Suburbano de Plaza de España a Carabanchel, su hemeroteca.abc.es, 4 febbraio 1961. URL consultato il 9 giugno 2019.
  2. ^ (ES) El metro ya une Atocha y Chamartín sin transbordos, su elpais.com, 31 marzo 2007. URL consultato il 9 giugno 2019.
  3. ^ (ES) El Rey inaugura el tramo que completa 100 kilómetros de ferrocarril metropolitano, su elpais.com, 4 giugno 1983. URL consultato il 9 giugno 2019.
  4. ^ (ES) Ahora Fuencarral, Begoña, Chamartín, Cuzco y Lima están a un Metro, su hemeroteca.abc.es, 9 giugno 1982. URL consultato il 9 giugno 2019.
  5. ^ (ES) Metro, nueva vía de penetración a Madrid por la zona norte (1), su hemeroteca.abc.es, 10 giugno 1982. URL consultato il 9 giugno 2019.
  6. ^ El Metro, nueva vía de penetración a Madrid por la zona norte (2), su hemeroteca.abc.es, 10 giugno 1982. URL consultato il 9 giugno 2019.
  7. ^ (ES) El domingo se inician las obras de mejora de la Línea 1 de Metro, su elmundo.es, 27 giugno 2016. URL consultato il 9 giugno 2019.
  8. ^ (ES) Información sobre el corte de la línea 1 de Metro de Madrid y las alternativas de transporte público. (PDF), su metromadrid.es. URL consultato il 9 giugno 2019.
  9. ^ (ES) La línea 1 de Metro de Madrid cerrará por obras del 21 de mayo al 30 de septiembre, su elmundo.es, 12 febbraio 2016. URL consultato il 1º giugno 2019.
  10. ^ (ES) El intercambiador de Plaza de Castilla entra en servicio con ocho meses de retraso, su elpais.com, 6 febbraio 2008. URL consultato il 9 giugno 2019.
  11. ^ (ES) Hoy se inaugura el Intercambiador de Plaza de Castilla, el mayor de Madrid, su hemeroteca.abc.es, 6 febbraio 2008. URL consultato il 9 giugno 2019.
  12. ^ (ES) El intercambiador de Plaza de Castilla arranca con críticas, su hemeroteca.abc.es, 10 novembre 2009. URL consultato il 9 giugno 2019.
  13. ^ (ES) Hoy abre el intercambiador urbano de Plaza de Castilla, su ecomovilidad.net, 10 novembre 2009. URL consultato il 9 giugno 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Capolinea Fermata precedente Linea   Fermata successiva Capolinea
Pinar de Chamartín   Chamartín   Plaza de Castilla   Valdeacederas   Valdecarros
Capolinea Fermata precedente Linea   Fermata successiva Capolinea
Paco de Lucía   Ventilla   Plaza de Castilla   Duque de Pastrana   Arganda del Rey
Cambio di treno a Puerta de Arganda
Capolinea Fermata precedente Linea   Fermata successiva Capolinea
Hospital Infanta Sofía
Cambio di treno a Tres Olivos
  Chamartín   Plaza de Castilla   Cuzco   Puerta del Sur