Plexiglas

Marchio registrato
Marchio attuale registrato dalla Röhm GmbH

Plexiglas è un marchio registrato per il polimetilmetacrilato Acrylglas (PMMA). Il produttore ufficiale è dal 2019 la tedesca Röhm GmbH, che deriva dalla Evonik Industries AG.[1] Dal marzo 2019 la Evonik vende la sua divisione di metacrilati alla Advent International. La Röhm GmbH rimane detentrice del marchio.[2][3]

StoriaModifica

Il chimico tedesco Otto Röhm inventò il materiale plastico che chiamò Acrylkautschuk. La ricerca risale al 1901 con la dissertazione Polymerisationsprodukte der Acrylsäure. Röhm Fondò l'azienda chimica Röhm & Haas assieme al socio Otto Haas nel 1907. Dal 1911, ripresero le ricerche sugli acrilati. Dall'obiettivo originale di studiare e produrre Caucciù, studiò i poliacrilici, e nel 1928 l'impiego degli acrilati come vetro di sicurezza.

L'invenzione avvenne anche casualmente con l'esposizione di una provetta contenente un monomero metacrilato (MMA) alla luce solare di una finestra, producendo una reazione di polimerasi. Rompendo la provetta di vetro, rimase un blocco di polimetilmetacrilato (PMMA).[4] Il nuovo materiale prese il nome di Plexiglas, dalla coniugazione delle parole plastica, flessibile, vetro in tedesco, e nel 1933 divenne un marchio, registrato il 4 dicembre dello stesso anno con numero 461639.[5]

Nel 1936, la società sorella Rohm & Haas Company, esistente dal 1909 come filiale americana a Philadelphia, iniziò la produzione del plexiglas commercializzandolo in Nordamerica. A seguito della seconda guerra mondiale, i rapporti tra le due società cessarono.[6]

Nel 1970, la famiglia Haas cedette la sua quota nella Röhm & Haas GmbH e i diritti del marchio plexiglas per le Americhe alla BASF in Germania.

Nel 1976, la Röhm GmbH, con la società partner americana CYRO Industries, produssero Acrylglas, a marchio Acrylite negli Stati Uniti.

Nel 1989, la Röhm GmbH venne venduta alla Hüls AG, e poi questa divenne del gruppo Degussa AG.

Nel 1992, la Rohm & Haas di Filadelfia e la francese Elf Atochem fecero una joint venture con la società AtoHaas Americas, Inc. Sei anni dopo divenne tutto della Elf Atochem, creando la Atoglas. Dal 200,3 il marchio Plexiglas poteva essere usato da loro soltanto nel continente americano, mentre, nel resto del mondo, si poteva usare il marchio Altuglas.[7]

Nel 2006, la Degussa AG viene acquisita dalla RAG e nasce dal 2007 la Evonik Industries AG.[8]

Attraverso la vendita della divisione metacrilati della Evonik nel 2019, la divisione Plexiglas viene prodotta dalla Röhm GmbH. La Röhm GmbH commercializza i prodotti PMMA in tutto il mondo a marchio Plexiglas, eccetto le Americhe.[9][10]

Storia del marchioModifica

Dall'ideazione del nome Plexiglas venne creato un logo:[11]

Anno Logo Descrizione Nota
1939   Logo del 1939 Primo marchio registrato Plexiglas.
1942   Logo del 1942 Il Plexiglas-Rune con le lettere P e X runiche centrali.
1952   Logo del 1952 1951–1952.
1957   Logo del 1957 Dal 1957 con la PX, runiche, e la scritta estesa Röhm & Haas Kunststoffe.
1965   Logo del 1965 Nelle pubblicità anche con la figura reale König Acrylius, re Acrylius.
2002   Logo del 2002 Dal 2002 con la scritta "the original from Röhm" (l'originale dalla Röhm).
2011   Logo del 2011 Un rilancio del logo Plexiglas.
2019   Logo dal 2019 Dal 2019 proprietà della Röhm GmbH.[12]

NoteModifica

  1. ^ Markenlexikon,
  2. ^ Finanzinvestor übernimmt: Plexiglas in neuen Händen, su faz.net.
  3. ^ Evonik verkauft Methacrylat-Verbund für 3 Mrd. € an Advent International, su plexiglas.de. URL consultato il 12 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2019).
  4. ^ R. Gäth: Streiflichter aus der Geschichte der Kunststoffe. In: W. Glenz (Hrsg.): Kunststoffe - ein Werkstoff macht Karriere. München/ Wien 1985.
  5. ^ DPMA Markenregister
  6. ^ Evonik Geschichtsportal
  7. ^ Altuglas International
  8. ^ Evonik Röhm GmbH Geschichtsportal
  9. ^ Geschichte der Marke Plexiglas, su plexiglas.de. URL consultato il 12 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2020).
  10. ^ Pressemeldung: "Röhm wird eigenständiges Unternehmen", su roehm.com.
  11. ^ Logohistorie
  12. ^ Pressemeldung "Plexiglas zeigt sich mit neuer Wort-Bild-Marke", su roehm.com.

BibliografiaModifica

  • R. Beil (Hrsg.): Plexiglas Werkstoff in Architektur und Design. Darmstadt 2007, ISBN 978-3-87909-925-2.
  • F. Langenscheidt (Hrsg.): Deutsche Standards: Marken des Jahrhunderts. Köln 2006, ISBN 3-8349-2044-4.
  • Röhm GmbH (Hrsg.): 100 Jahre Zukunft. Die Röhm GmbH von 1907 bis 2007. Darmstadt 2007.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4135857-0