Apri il menu principale

Plymouth Fury

autovettura del 1956 prodotta dalla Plymouth
Plymouth Fury
1956 Plymouth Fury (17705860034).jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Plymouth
Tipo principale Berlina
Altre versioni Cabriolet
Hardtop
Familiare
Produzione dal 1956 al 1978
Sostituita da Plymouth Gran Fury
Altre caratteristiche
Altro
Auto simili Chevrolet Impala
Dodge Monaco
1956 Plymouth Fury (17705897724).jpg

La Plymouth Fury è un'automobile prodotta dalla Plymouth, divisione della Chrysler, dal 1956 al 1978 in sei diverse generazioni.

StoriaModifica

La prima serie della Fury venne introdotta nel 1956 quale versione speciale ad alte prestazioni della Belvedere e nel 1959 la Plymouth introdusse la Sport Fury come suo modello di punta. In tal modo, la gamma delle Fury comprendeva berline e station wagon e hardtop coupé o berlina convertibile, delle quali la serie Sport era solo due porte hardtop o convertibile. La produzione della Sport Fury venne sospesa alla fine del 1959, ma fu reintrodotta a metà del 1962. Dal 1966 al 1969 fu commercializzata una versione lussuosa della Fury che venne chiamata Plymouth VIP.

CulturaModifica

  • Una Plymouth Fury del '58 è al centro del romanzo Christine. La macchina infernale di Stephen King e dell'omonimo film di John Carpenter. La casa americana regalò per l'occasione 23 auto, ma alcune vetture utilizzate e distrutte durante le riprese erano dei modelli Savoy e Belvedere camuffate da Fury.
  • Una vettura dello stesso modello, anno e colore, viene descritta in un altro romanzo di Stephen King, It.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili