Apri il menu principale
Polidimetilsilossano
Pdms.png
Silicone-3D-vdW.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare(C2H6OSi)n
Numero CAS63148-62-9
Numero EINECS613-156-5
DrugBankDB11074
Indicazioni di sicurezza

Il polidimetilsilossano (PDMS) è tra i più comuni polisilossani. Si ottiene a partire dal dimetilclorosilano, che è a sua volta un composto chimico prodotto per reazione diretta tra silicio e cloruro di metile. Per successiva idrolisi del dimetilclorosilano si ottengono silossani ciclici e lineari che successivamente polimerizzati danno luogo ai polimeri siliconici. Il polimero PDMS è formato dalla sequenza del seguente monomero:

  CH3
   |
- Si-O -
   |
  CH3

Esso è caratterizzato da una notevole resistenza alla temperatura, agli attacchi chimici, all'ossidazione, è un ottimo isolante elettrico e resistente all'invecchiamento; in più è otticamente pulito (trasparente), è biocompatibile, inerte, non è né tossico né infiammabile. Questo polimero inoltre non si lega né al vetro, né al metallo, né alla plastica in fase di solidificazione, ma conserva maggiore aderenza sulle superfici lisce una volta solidificato. Tutte queste proprietà lo hanno reso negli anni il polimero più utilizzato nel campo medico ed esattamente nelle micro-applicazioni inerenti al trattamento di microfluidi (Lab-on-a-chip o Lab-on-glass).

ApplicazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: dimeticone.

Molti prodotti gommosi, stucchi, adesivi e sigillanti sono a base di polidimetilsilossani. Viene inoltre spesso utilizzato come componente di grasso al silicone e altri lubrificanti a base di silicone. Frequente la presenza in agenti antischiuma, agenti distaccanti, fluidi di ammortizzamento, fluidi di trasferimento di calore, emulsioni industriali, cosmetici, balsami per capelli ed altre applicazioni.

Spesso veniva utilizzato come fluido di riempimento in protesi mammarie, ma questo utilizzo è recentemente diminuito, per motivi di sicurezza. È infine uno dei costituenti fondamentali dei siliconi per condensazione per la presa d'impronta in odontoiatria.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica