Apri il menu principale

Nella metrica classica un ponte o zeugma (in greco antico: ζεῦγμα, zêugma, in latino: zeugma) è un punto di un sequenza metrica, tipicamente un verso, in cui la fine di parola (dove per parola si intende un complesso formato da una parte significativa del discorso e da altre parti del discorso, le cosiddette appositive, che ad essa si saldano strettamente) viene tendenzialmente evitata.

I fenomeni opposti al ponte sono quelli della cesura (una fine di parola che tende a cadere all'interno di un gruppo metrico elementare) e della dieresi (una fine di parola che tende a cadere alla fine di un gruppo metrico elementare).

I ponti (così come le cesure e le dieresi) vengono di solito individuati per mezzo di analisi statistiche effettuate sul corpus dei testi antichi disponibili e prendono spesso il nome dal primo metricista che li ha individuati.

Tra i ponti più importanti della metrica classica si segnalano

BibliografiaModifica

  • Maria Chiara Martinelli, Gli strumenti del poeta. Elementi di Metrica greca, Bologna, Cappelli, 1997, p. 25, ISBN 9788837907426.