Ponte della Paglia

ponte di Venezia

Il Ponte della Paglia è un ponte di Venezia che attraversa il Rio di Palazzo in prossimità del Palazzo Ducale, mettendo in comunicazione il molo della Piazzetta di San Marco con la Riva degli Schiavoni. È uno dei ponti che segnano il passaggio tra il Sestiere di San Marco e quello di Castello.

Ponte della Paglia
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
CittàVenezia
AttraversaRio di Palazzo
Coordinate45°26′01.01″N 12°20′27.81″E
Dati tecnici
TipoPonte ad arco
MaterialePietra d'Istria, cava di Orsera.
Lunghezza10,24 m
Larghezza7,37 m
Altezza2,65 m
Realizzazione
Costruzione...-1360 - (1847 ricostruzione)
Intitolato apaglia
Mappa di localizzazione
Map
Il Ponte della Paglia (1899) rappresentato da Maurice Prendergast

Descrizione modifica

 
W. Rolewinck,Venetiarum civitas, 1479

Il nome "della Paglia" deriva dalla barche cariche di paglia destinata ai cavalli, alla mucche ed ai sacconi da letto che attraccavano sulla vicina fondamenta. Fu tra i primi ponti ad essere costruito in pietra. Nella Cronaca Savina del XV secolo, che narra le vicende del doge Giovanni Delfino che governò la Repubblica dal 1356 al 1361, di dice: In questo tempo fu fatto el ponte de piera a San Marco che prima gièra de legno e se chiama e onte della pàgia perché in quel luogo se ridussero le barche de pàgia.[1] In altre cronache è precisato che il ponte presentava le balaustre a colonnette con i piccoli archi gotici.

Nella ricostruzione del 1854 la larghezza del ponte fu raddoppiata rispettando però il primitivo aspetto con i gradini molto grandi ed inclinati. Le balaustre ora sono ornate con pigne di marmo scolpite tutte diverse una dall'altra.

Il ponte è molto spesso affollato dai turisti non solo perché permette un'ottima visuale sul Ponte dei Sospiri e su tutto il Bacino di San Marco, ma anche perché, nelle sere d'estate, offre i più bei tramonti veneziani col sole che cala dietro la Basilica della Salute

Galleria d'immagini modifica

Bibliografia modifica

  • Giuseppe Tassini, Curiosità veneziane, Venezia, Filippi editore, 1970, p. 472-474.
  • Tiziano Rizzo, I ponti di Venezia, Roma, Newton Compton Editori, 1983, p. 178-181.

Note modifica

  1. ^ Giuseppe Tassini, Curiosità veneziane, Venezia, Filippi editore, 1970.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  • Italiadiscovery.com[collegamento interrotto].
Controllo di autoritàVIAF (EN316731654
  Portale Venezia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Venezia