Pontificio Collegio Urbano

Il Pontificio Collegio Urbano "De Propaganda Fide" è stato costituito a Roma allo scopo di formare dei missionari e, in second'ordine, studiare usi e costumi dei popoli di cui si veniva a conoscenza con le nuove scoperte geografiche, specialmente in Oriente.

Istituito il 1º agosto 1627 da papa Urbano VIII con la bolla Immortalis Dei[1] unitamente all'omonima congregazione di Propaganda Fide. Il collegio dipende direttamente dalla Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli.[2] Fin dagli inizi, gli studenti che chiedono di entrare nel collegio si impegnano negli studi per l'ordinazione sacerdotale a seguito della quale ritornano come missionari nella loro terra di origine.

Ottiene in seguito la facoltà di concedere lauree fondando un ateneo divenuto poi l'attuale Pontificia Università Urbaniana.

 
Alunni del Pontificio Collegio Urbano De Propaganda Fide nell'Anno Accademico 1931-1932

Struttura attuale

modifica

Le strutture del collegio sono geograficamente entro i confini dello Città del Vaticano.

Rettori

modifica

Di seguito è riportato l'elenco cronologico dei rettori del collegio.[3]

  1. Giuseppe Matraia (1605–1610)
  2. Juan Bautista Vives (1610–1632)
  3. Sebastiano Pietroardi (1632–1637)
  4. Domenico Cerroni (1637–1641)
  5. Marco Romano (1641–1646)
  6. Cosimo Riccardo Accolti (1646–1648)
  7. Vincenzo Greco (1648–1650)
  8. Sebastiano Panaceni (1651–1654)
  9. Giuseppe Cruciani (1654–1655)
  10. Annibale Saletti (1655–1658)
  11. Michele Columera (1658–1662)
  12. Andrea Bonvicini (1662–1696)
  13. Giulio Cesare de Rossi (1696–1708)
  14. Nicola Castelli (1708–1710)
  15. Guido Della Porta (1710–1719)
  16. Teodoro Moriconi (1719–1731)
  17. Francesco Sosio Tramontana (1731–1744)
  18. Domenico della Rocca (1744–December 1744)
  19. Ildefonso Tarditi (December 1744–1771)
  20. Paolo Lazzarini (1771–1776)
  21. Bernardino Ficoroni (1776–1777)
  22. Giovanni Battista Canonici (1777–1793)
  23. Filippo Biagioli (1793–1818)
  24. Raimondo Serdominici (1818–1830)
  25. Carlo Augusto Conte di Reisac (1830–1836)
  26. Liberio Figari (1836–1840)
  27. Giovanni Antonio Grassi (1840–1842)
  28. Giovanni Batta Dessi (1842–1844)
  29. Massimiliano Rillo (1844–1846)
  30. Antonio Bresciani (1846–1848)
  31. Paolo Cullen (1848–1849)
  32. Filippo Tancioni (1849–1869)
  33. Loreto Iacovacci (1869–1872)
  34. Gustavo Corrado (1872–1889)
  35. Filippo Camassei (1889–1904)
  36. Giovanni Vincenzo Bonzano (1904–1912)
  37. Bartolomeo Cattaneo (1912–1917)
  38. Paolo Giobbe (1917–1925)
  39. Torquato Dini (1925–1934)
  40. Pietro Parente (1934–1938)
  41. Lorenzo Maria Balconi (1938–1939)
  42. Domenico Brizi (1939–1945)
  43. Carlo Cavallera (1945–1947)
  44. Felice Cenci (1947–1970)
  45. Pellegrino Ronchi (1970–1977)
  46. Natalino Fumagalli (1977–1985)
  47. Angelo Lazzarotto (1985–1990)
  48. Carlo Tei (1990–1991)
  49. Francesco Pavese (1991–2002)
  50. Fidél González Fernández (2002–2005)
  51. Fernando Domingues (2005–2013)
  52. Vincenzo Viva (2013–2021)
  53. Armando Nugnes (2021–present)
  1. ^ (LA) Bolla Immortalis Dei, in Bullarum Diplomatum et Privilegiorum Sanctorum Romanorum Pontificum Taurinensis Editio, t. XIII, p. 574
  2. ^ Nomina: Don Vincenzo Viva Rettore Collegio Urbano in Roma, su news.diocesinardogallipoli.it. URL consultato il 15 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2013).
  3. ^ Rettori del Pontificio Collegio Urbano, su collegiourbano.org, Pontificio Collegio Urbano de Propaganda Fide, 20 aprile 2020. URL consultato il 1º novembre 2023 (archiviato il 2 marzo 2018).

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica