Pop (treno)

elettrotreno costruito da Alstom
ETR 103/104/204
Elettrotreno
Treno Pop Brindisi.jpg
L'ETR 104 a Brindisi
Anni di ordinazione 2016[1]-2021[2]
Anni di costruzione dal 2018
Anni di esercizio dal 2019[3]
Quantità prodotta 300 (in costruzione)
Costruttore Alstom Ferroviaria[4]
Lunghezza ETR 103: 65,7 m

ETR 104: 84,2 m

Capacità ETR 103: 384 posti (di cui 239 a sedere)

ETR 104: 509 posti (di cui 321 a sedere)

Scartamento 1435 mm
Potenza oraria MW
Velocità massima omologata 160 km/h
Alimentazione kV CC
Dati tratti da:
Scheda informativa (PDF), su fsitaliane.it, Ferrovie dello Stato. URL consultato il 31 agosto 2019.

Il Pop (classificato in Italia ETR 103 o ETR 104) è un treno elettrico costruito a Savigliano dalla Alstom Ferroviaria, appartenente alla famiglia Coradia Stream, destinato ai servizi ferroviari regionali di Trenitalia[5]. Il treno è impiegato anche da Trenord, che lo ha soprannominato Donizetti.[6]

Il treno è conforme alle TSI 2014. I convogli di Trenitalia adottano, sin dalla loro entrata in servizio, la livrea DPR, mentre quelli di Trenord utilizzano la livrea di tale società.

Servizi e caratteristicheModifica

Si tratta di un elettrotreno a piano singolo, a 3 (ETR 103) o 4 casse (ETR 104), dotato di 4 motori di trazione; fa parte della famiglia Coradia Stream, viaggia a una velocità massima di 160 km/h ed ha un’accelerazione superiore del 20% rispetto al precedente modello di elettrotreno Trenitalia per i servizi a corto raggio, il Jazz.

Le carrozze offrono ampie aree di seduta, adatte per viaggi di breve durata; il convoglio può caricare, nella configurazione più lunga, fino a 509 persone. Gli interni sono modulari ed è possibile utilizzare uno spazio normalmente occupato da 4 posti a sedere per installare un portabagagli aggiuntivo oppure un distributore automatico di snack e bevande, elemento che con il Pop è presente per la prima volta su un treno regionale italiano.

Le sedute sono tutte dotate di prese elettriche a 220 V. L’illuminazione di bordo, realizzata con punti luce a LED, si regola automaticamente in base alla quantità di luce ambientale presente, ed i grandi finestrini consentono un maggior ingresso di luce naturale.

La circolazione dei passeggeri è ottimizzata grazie ad ampi corridoi conformi alla normativa UIC567 e adatti alle persone con ridotta mobilità.

Il convoglio è progettato con una particolare attenzione al comfort climatico interno; è presente un impianto di condizionamento e ventilazione regolabile in funzione del numero di passeggeri, le porte (scorrevoli a doppia anta, posizionate a filo banchina) vengono aperte e chiuse manualmente dai passeggeri per ridurre lo scambio termico con l'esterno. La struttura e cassa sono in alluminio, contribuendo migliorare l’isolamento termico, e sono presenti sensori di monitoraggio del livello di anidride carbonica.

Il sistema informativo a bordo del Pop è integrato con l’infrastruttura di terra di Trenitalia ed è provvisto di display LCD nelle carrozze visibili da ogni punto del treno, che visualizzano le informazioni di viaggio e/o contenuti di intrattenimento audiovisivo, ed è inoltre presente una rete Wi-Fi accessibile ai passeggeri e al personale di bordo. Le informazioni di viaggio, oltre che sui display interni, vengono visualizzate anche sui monitor a LED gialli alle estremità e sulle fiancate del mezzo. La sicurezza è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza, con visualizzazione delle immagini sui monitor, e da un impianto antincendio ad intervento automatico. Un sistema di conteggio dei passeggeri permette il controllo dell'affluenza a bordo.

I convogli Pop rispondono alle politiche di sostenibilità ambientale, sono riciclabili per il 95% e consumano il 30% di energia in meno rispetto ai precedenti modelli di treno per collegamenti analoghi.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti