Portale:Faenza


Portale-faenza-900px.jpg


Faenza: città delle ceramiche e d'arte


Faenza-Stemma.png
URFlogo.png
BENVENUTI A FAENZA

città manfrediana ricca di storia ed arte.

Questa pagina raccoglie i link alle voci sul territorio, sulla storia, sulle tradizioni e molto altro di Faenza e della Romagna faentina.

Se manca qualche link, aggiungetelo pure!
C'è ancora molto da fare perché queste informazioni siano esaurienti.

Faenza-Stemma.png
La città
Fontana Monumentale e duomo di Faenza.jpg

«Le città di Lamone e di Santerno
conduce il lïoncel dal nido bianco,
che muta parte da la state al verno.»

(Dante Alighieri, Inferno, Canto XXVII)

Faenza (IPA: [faˈɛnʦa], Fênza o Fënza in romagnolo) è un comune italiano di 58 863 abitanti della provincia di Ravenna in Emilia-Romagna.

Posta sulla via Emilia tra Imola e Forlì, poco a ovest del centro della Romagna, si trova ai piedi dei primi rilievi dell'Appennino faentino ed è sede vescovile della diocesi di Faenza-Modigliana nonché storicamente nota per la produzione di ceramica.

Oltre che faentini, un nome classico con il quale sono raggruppati gli abitanti di Faenza è "manfredi", dal nome della famiglia che governò la città.

Faenza-Stemma.png
La storia
The British Army in Italy 1944 NA20234.jpg

Le origini della città si perdono nella mitologia.
Pare, infatti che i coloni attici che, risalendo l'Adriatico, fondarono Ravenna, si fossero spinti nell'entroterra fondando l'insediamento di Foentia.
La città crebbe come centro commerciale sotto etruschi e celti grazie alla posizione favorevole offertale dall'incrocio fra il fiume Lamone, la via salaria che attraverso gli Appennini portava il sale in Etruria e Campania, e la strada che poi i romani avrebbero lastricato e chiamato Aemilia.
In seguito alla conquista romana nel II secolo a.C. fu colonia d'insediamento e le venne assegnato il nome benaugurante di Faventia, che significa "la favorita degli dei".

Faenza-Stemma.png
Gli Istituti Culturali
Ingresso al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza.jpg

Biblioteca: Biblioteca Comunale Manfrediana.

Musei: Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza · Museo Nazionale dell'Età Neoclassica in Romagna · Pinacoteca Comunale di Faenza · Museo Diocesano d'Arte Sacra · Museo Carlo Zauli · Museo del Risorgimento e dell'Età Contemporanea; Museo Civico di Scienze Naturalistiche Malmerendi; Casa Bendandi; Museo all'aperto e Museo del settore Territorio: Arte Contemporanea.

Faenza-Stemma.png
Sport
Minardi M197.jpg

Faenza è città di sport sia per le numerose associazioni sia per l'alta qualità degli impianti.

L'esperienza sportiva faentina più nota nel mondo è quella del team di formula uno Minardi, che ha corso dal 1979 al 2005, ora Toro Rosso.

Tanti sono stati anche i campioni faentini nello sport: calcio, ciclismo, lotta libera e greco-romana, tennis e altri sport olimpici.

Faenza-Stemma.png
Unione della Romagna faentina
Map of URF RomagnaFaentina.png

L’Unione della Romagna Faentina è costituita tra i Comuni di Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo. Essa costituisce ambito ottimale per la gestione associata di funzioni e servizi. L’Unione della Romagna Faentina si è costituita con effetto da 1º gennaio 2012, a seguito dell’adesione dei Comuni di Faenza, Castel Bolognese e Solarolo all’Unione dei Comuni di Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme (già costituita tra i Comuni di Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme per subentrare alla disciolta Comunità Montana dell'Appennino Faentino), che in sede di allargamento e di conseguente modifica dell'atto costitutivo è stata ridenominata “Unione della Romagna Faentina”.

Faenza-Stemma.png
L'immagine

Fontana e Duomo.jpg
Notturno della Fontana Monumentale e Basilica Cattedrale di Faenza

Per altre foto, vedi i file multimediali su Commons

Faenza-Stemma.png
Il verde pubblico
Il Parco Bucci di Faenza
Il Parco Bucci di Faenza

13 sono i parchi urbani faentini a cui è da aggiungere, sempre stando dentro l'area della città anche il percorso lungo l'argine del fiume Lamone.
Ampie e qualificate sono queste aree verdi dentro la città a cui si devono aggiungere quelle di aree vicino come la zona dell'Olmatello, di Oriolo dei Fichi fino al vicino parco regionale della Vena del Gesso Romagnola.

Faenza-Stemma.png
Biografia in evidenza
Pierodamiani2.JPG
San Pier Damiani, Dottore della Chiesa, nato 1007 – morto 21 o 22 febbraio 1072, Faenza.

Fu grande riformatore e moralizzatore della Chiesa del suo tempo, autore di importanti scritti liturgici, teologici e morali. Fu uno dei migliori latinisti del suo tempo. Diceva di considerarsi Petrus ultimus monachorum servus (Pietro, ultimo servo dei monaci).
Leggi la voce...