Portale:Hohenzollern

Casato degli
Hohenzollern
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Hohenzollern

La Casata degli Hohenzollern è una dinastia tedesca di principi elettori, re di Prussia, sovrani di Romania e imperatori di Germania. La famiglia usa il motto Nihil sine Deo (Nulla senza Dio).

La famiglia Hohenzollern, nobilitata dagli Hohenstaufen, con il rango di Conti ed in seguito Margravi, ha origine nell'area intorno alla città di Hechingen, in Svevia, durante l'XI secolo. Presero il nome dal castello di Burg Hohenzollern, presso la sopraccitata città, che fu la loro prima dimora.

La famiglia, in seguito, si divise in due rami, quello di Svevia, che rimarrà cattolico al tempo della Riforma protestante, e quello di Franconia, che aderirà alla Riforma stessa. Il ramo svevo dominò l'area di Hechingen e Sigmaringen, a sud di Stoccarda, fino al 1849, per poi rinunciare ai propri domini per riunirsi come ramo cadetto a quello di Franconia. Quest'ultimo ebbe più fortuna: i discendenti della linea di Franconia infatti acquisirono il Brandeburgo nel 1418 e il Ducato di Prussia nel 1525. L'unione di queste due linee di Franconia nel 1618 permise la creazione del Regno di Prussia nel 1701, lo stato che portò successivamente all'unificazione della Germania e all'Impero Tedesco nel 1871. La dinastia perse il potere alla fine della Prima guerra mondiale, quando fu deposto l'ultimo re di Prussia e imperatore tedesco, Guglielmo II.

Continua...

Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Vetrina
Il Burg Hohenzollern, residenza originaria della famiglia.

Le notizie più antiche che menzionano gli Hohenzollern risalgono al 1061. L'origine, accettata dagli studiosi, dei conti di Zollern, risale alla dinastia Burchardinger.

Dopo la morte di Federico III di Norimberga, i figli si divisero le terre di famiglia tra loro: il maggiore, Corrado III, ricevette il burgraviato di Nuremberg nel 1218 dal fratello più giovane, fondando quindi la linea di Franconia degli Hohenzollern; il fratello minore, Federico IV, fondò invece la linea sveva. La linea di Franconia si convertì al Protestantesimo mentre la linea sveva rimase Cattolica.

A partire dal XIV secolo, la linea di Franconia intraprese un'espansione attraverso matrimoni e acquisto di terre. La casata aggiunse gradualmente possedimenti alle proprie terre, all'inizio con piccole acquisizioni, come le margravie di Ansbach nel 1331 e Kulmbach nel 1340. Tuttavia, la concessione del Brandeburgo e l'eredità del Ducato di Prussia portò gli Hohenzollern dal rango di famiglia principesca minore a una tra le più importanti d'Europa. Questa linea appoggiò inoltre gli Hohenstaufen e gli Asburgo come reggenti del Sacro Romano Impero durante il XII e il XV secolo, il che li ricompensò con numerosi benefici territoriali.

Continua...

Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Immagine
Wernerprokla.jpg

La proclamazione dell'Impero Tedesco a Versailles. Bismarck è raffigurato con la divisa bianca al centro del dipinto.

Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Sapevi che...
Wilhelm II of Germany.jpg

Guglielmo II di Germania nacque nel palazzo reale di Berlino dal principe Federico di Prussia e da sua moglie, Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha, principessa reale del Regno Unito.

La madre di Guglielmo, Vittoria, era la zia di Alice d'Assia (futura moglie di Nicola II di Russia), e sorella del futuro re Edoardo VII del Regno Unito nonché figlia della regina Vittoria del Regno Unito che quindi era la nonna materna di Guglielmo.

Un parto traumatico danneggiò fisicamente Guglielmo, portandolo ad avere il braccio sinistro atrofizzato. Nonostante molti esercizi e cure dolorose, l'arto non guarì mai.

Una certa influenza sul giovane principe fu esercitata dal 1866 dal precettore Georg Ernst Hinzpeter (1827-1907). Questi riteneva che l'imposizione fosse il miglior modo per insegnare la tolleranza e la compassione.

Il suo regno fu contraddistinto dal riarmo, soprattutto navale, e da una politica estera che portò la Germania ad allontanarsi sempre di più oltre che dalla Francia anche dalla Gran Bretagna e dalla Russia. Guglielmo II abbandonò il sistema bismarckiano e attuò una politica estera contraddittoria accompagnata da iniziative personali che lo misero in contrasto soprattutto con il Cancelliere Bülow.

Decisamente conservatore, era un convinto sostenitore del militarismo e della tradizione monarchica prussiana.

Continua...

Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Hohenzollern - Elenchi

Duchi di Prussia

Re "in Prussia"

Re "di Prussia"

Imperatori tedeschi

Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Dinastie
Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Le residenze degli Hohenzollern
Pix.gif


Cartella viola.jpg
Wappen Deutsches Reich - Reichsadler 1889.svg
Categorie
Pix.gif
Cartella viola.jpg
Crystal Clear app ksirtet.png
Portali collegati
Pix.gif