Apri il menu principale
Porto di Senigallia
StatoItalia Italia
RegioneMarche Marche
ProvinciaAncona Ancona
Comunestemma Senigallia
MareAdriatico
Infrastrutture collegateSS 16
A 14 - stazione di Senigallia
aeroporto di Ancona-Falconara
Tipoturistico, commerciale, peschereccio
Profondità fondali0,8 - 3 m
Coordinate43°43′18.43″N 13°13′19.62″E / 43.721787°N 13.222118°E43.721787; 13.222118Coordinate: 43°43′18.43″N 13°13′19.62″E / 43.721787°N 13.222118°E43.721787; 13.222118
Mappa di localizzazione: Italia
Porto di Senigallia

Il porto di Senigallia è un'infrastruttura situata sul mare Adriatico dedicata alla pesca commerciale, il turismo e al diporto nautico.

Indice

DescrizioneModifica

Il porto di Senigallia è costituito dalla foce del fiume Misa prolungata da due moli: la diga di ponente e la diga di levante. Sulla sponda ovest del canale, lungo 595 m e largo 24 m, a circa 350 m dall'imboccatura, si trova l'entrata a tre darsene collegate tra loro da canalette: la prima larga 15 m e lunga 67 m; la seconda larga 16 m e lunga 55 m, e la terza lunga 54 m e larga 12 m. Attualmente il porto è in stato quasi definitivo di ampliamento del molo di ponente e di ristrutturazione.

Caratteristica anche la "Penelope", statua realizzata dallo scultore Gianni Guerra nel 2004.

Secondo la classificazione nazionale dei porti italiani, quello di Senigallia in virtù del regio decreto n. 5477 del 3 giugno 1888[1] è un porto di 2ª categoria, 3ª classe.[2]

Dal molo di levante viene impartita la benedizione del Mare, ogni anno alla vigilia dell'Assunzione di Maria Vergine.[3]

NoteModifica

  1. ^ Cfr in AA.VV, Piano regionale dei porti, relazione di sintesi. Regione Marche - Servizio governo del territorio, mobilità, infrastrutture; Ancona, 2010.
  2. ^ Cfr. in Giorgio Occhipinti, La portualità minore ed il piano regionale dei porti nella Regione Marche. Dipartimento territorio e ambiente - Risorse idriche e pianificazioni porti, Ancona, 2004.
  3. ^ Benedizione del Mare

Bibliografia e cartografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica