Il potere risolutivo[1] è una grandezza che quantifica la "capacità" di uno spettroscopio di distinguere due linee spettrali con valori di energia molto vicini. Esso è definito come:

dove Ea ed Eb sono i valori di energia delle due linee spettrali. Il potere risolutivo viene anche espresso con l'angolo più piccolo assoluto che può essere risolto.[2]

Note modifica

  1. ^ Il Potere Risolutivo, su galassiere.it. URL consultato il 26 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2019).
  2. ^ (EN) Resolving Power, su astronomynotes.com. URL consultato il 26 settembre 2019.