Apri il menu principale
Potrone
frazione
La Torre-Petrona
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
Città metropolitanaProvincia di Firenze-Stemma.svg Firenze
ComuneScarperia e San Piero-Stemma.png Scarperia e San Piero
Territorio
Coordinate
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1

Potrone (Petrone, Petrona, attualmente La Torre - Petrona) è una piccola località della Val di Sieve, nel Mugello, nell’attuale comune di Scarperia e San Piero, a nord di Firenze, e luogo di origine della famiglia Medici.

StoriaModifica

Situato sulla riva sinistra del fiume Sieve, a poca distanza da Scarperia, il casale di Petrone era compreso fra i feudi della famiglia Ubaldini – cui lo stesso Carlo Magno aveva conferito nell’801, «la signoria del gioioso paese del Mugello» – che ne affidarono la custodia a Medico di Potrone (n. ca. 1046- m. ca. 1102), cioè a colui che una consolidata storiografia considera il capostipite eponimo della famiglia Medici.[1]

Alla fine del XIII secolo vi è documentata l’istituzione di un mercato.[2] che tuttavia fu presto messo in second'ordine dalla fondazione del vicino Castello di San Barnaba «alla scarperia dell'Appennino», ovvero di Scarperia, avvenuta nel 1306.[3]

I discendenti di Medico vi fondarono una chiesa sotto il titolo di San Bartolomeo Apostolo (citata talvolta come San Bartolo) di cui conservarono il giuspatronato: ancora alla fine del XIV secolo sono documentati come giuspatroni Alamanno de’ Medici (figlio di Filippo jr, di Chiarissimo jr, di Filippo sr, di Chiarissimo sr, di Buono o Giambuono, di Bernardo, di Buono, figlio di Medico di Potrone)[4], il figlio di questi, Andrea ed i nipoti Antonio, Manno e Leonardo, figli del figlio Bartolomeo. La chiesa di San Bartolomeo a Petrone fu dapprima unita alla pieve di San Piero a Sieve e poi alla pieve di Santa Maria a Fagna.[5]

NoteModifica

  1. ^ Jacob Wilhelm Imhof, Genealogiae viginti illustrium in Italia familiarum, Amstelodami 1710, p. 107 (Stemmatis Medicei tab. I)
  2. ^ Emanuele Repetti, Dizionario geografico, fisico, storico della Toscana, IV, Firenze 1841, p. 159 (ad vocem Petrone in Val di Sieve)
  3. ^ R. Stopani - G. Casali - S. Binazzi, I mercatali del Chianti, Firenze 2000, p. 119.
  4. ^ Jacob Wilhelm Imhof, op. cit., p. 107 (Stemmatis Medicei tab. III)
  5. ^ Emanuele Repetti, loc. cit.
  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana