Práxedes Mateo Sagasta

politico spagnolo (1825-1903)

Práxedes Mateo Sagasta (Torrecilla en Cameros, 21 luglio 1825Madrid, 5 gennaio 1903) è stato un politico spagnolo.

Práxedes Mateo Sagasta

Presidente del Governo di Spagna
Durata mandato21 dicembre 1871 –
26 maggio 1872
MonarcaAmedeo I
PredecessoreJosé Malcampo
SuccessoreFrancisco Serrano

Durata mandato3 settembre 1874 –
31 dicembre 1874
PresidenteFrancisco Serrano
PredecessoreJuan de Zavala y de la Puente
SuccessoreAntonio Cánovas del Castillo

Durata mandato8 febbraio 1881 –
13 ottobre 1883
MonarcaAlfonso XII
PredecessoreAntonio Cánovas del Castillo
SuccessoreJosé de Posada Herrera

Durata mandato27 novembre 1885 –
5 luglio 1890
MonarcaAlfonso XIII
PredecessoreAntonio Cánovas del Castillo
SuccessoreAntonio Cánovas del Castillo

Durata mandato11 dicembre 1892 –
23 marzo 1895
MonarcaAlfonso XIII
PredecessoreAntonio Cánovas del Castillo
SuccessoreAntonio Cánovas del Castillo

Durata mandato4 ottobre 1897 –
4 marzo 1899
MonarcaAlfonso XIII
PredecessoreMarcelo Azcárraga Palmero
SuccessoreFrancisco Silvela

Durata mandato6 marzo 1901 –
6 dicembre 1902
MonarcaAlfonso XIII
PredecessoreMarcelo Azcárraga Palmero
SuccessoreFrancisco Silvela

Deputato del Regno di Spagna
Durata mandato13 novembre 1853 –
5 gennaio 1903
CircoscrizioneZamora, Logroño, Madrid, Girona, Siviglia e Cuba

Dati generali
Partito politicoPartito Progressista

Partido liberal
Partido Constitucional

Titolo di studioingegnere civile
UniversitàUniversidad Politécnica de Madrid
FirmaFirma di Práxedes Mateo Sagasta
Governo Provvisorio, 1869. Da sinistra a destra: Figuerola, Zorrilla, Sagasta, Prim, Serrano, Topete, López Ayala, Lorenzana e Romero Ortiz (foto di J. Laurent)

Biografia

modifica

Membro del partito progressista, divenne famoso perché nel 1848 fu l'unico studente che si rifiutò di firmare un manifesto che inneggiava alla regina Isabella II. Dopo i suoi studi di ingegneria, culminati con una laurea ottenuta a Madrid, cominciò una carriera istituzionale che lo avrebbe portato a diventare un protagonista della vita politica iberica.

Deputato delle Cortes (il Parlamento spagnolo) dal 1854 al 1857 e dal 1858 al 1863, Sagasta ricoprì la carica di Presidente del Governo otto volte tra il 1870 e il 1902 durante il regno di Alfonso XII e di Alfonso XIII.

Era conosciuto per le sue ottime qualità oratorie, che gli permisero di passare quasi indenne la disastrosa sconfitta nella guerra ispano-americana, scoppiata nel 1898 durante la sua presidenza.

Massone, fu Gran maestro del Grande Oriente di Spagna dal 1876 al 1881 e raggiunse il 33º grado del Rito scozzese antico ed accettato[1].

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN72203065 · ISNI (EN0000 0000 5932 8722 · BAV 495/327587 · CERL cnp00554659 · LCCN (ENn96078460 · GND (DE119392291 · BNE (ESXX1139974 (data) · BNF (FRcb144927987 (data)