Prealpi Bergamasche Occidentali

Prealpi Bergamasche Occidentali
Grignetta-seen-from-rifugio-brioschi-2.jpg
La Grigna Meridionale vista dal Rifugio Brioschi
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleAlpi
Cima più elevataGrigna (2.410 m s.l.m.)
Età della catenaMiocene[1]
Tipi di rocceRocce metamorfiche,
rocce sedimentarie[1]

Le Prealpi Bergamasche Occidentali (dette anche Catena Campelli-Resegone-Grigne) sono la parte occidentale delle Prealpi Bergamasche (nelle Alpi e Prealpi Bergamasche). Si trovano in Lombardia (Provincia di Bergamo e Provincia di Lecco).

ClassificazioneModifica

Secondo la SOIUSA le Prealpi Bergamasche Occidentali sono un supergruppo alpino con la seguente classificazione:

DelimitazioniModifica

Le Prealpi Bergamasche Occidentali sono la parte occidentale delle Prealpi Bergamasche ad occidente della Val Brembana.

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Passo di Bobbio, Valtorta, Val Brembana, colline bergamasche, fiume Adda, Lecco, Lago di Como, Val Muggiasca, Passo di Bobbio.

SuddivisioneModifica

Secondo la SOIUSA sono suddivise in quattro gruppi e sei sottogruppi[2]:

  • Gruppo Campelli-Aralalta (1)
    • Sottogruppo di Campelli (1.a)
    • Sottogruppo dell'Aralalta (1.b)
  • Gruppo del Resegone (2)
  • Gruppo delle Grigne (3)
    • Sottogruppo della Grigna Meridionale (3.a)
      • Nodo della Grigna Meridionale (3.a/a)
      • Costiera del Monte San Martino (3.a/b)
    • Sottogruppo della Grigna Settentrionale (3.b)
      • Nodo della Grigna Settentrionale (3.b/a)
      • Nodo del Monte Pilastro (3.b/b)
      • Costiera del Monte Palagia (3.b/c)
      • Catena dei Pizzi di Parlasco (3.b/d)
  • Gruppo Valbona-Sornadello (4)
    • Sottogruppo di Valbona (4.a)
    • Sottogruppo del Sornadello (4.b)

MontagneModifica

Le montagne principali delle Prealpi Bergamasche Occidentali sono:

NoteModifica

  1. ^ a b Geologia, su Orobie Valtellinesi. URL consultato il 14 marzo 2021.
  2. ^ Tra parentesi viene riportato il codice della SOIUSA dei gruppi e sottogruppi. Si tenga presente che due sottogruppi sono ulteriormente suddivisi in settori di sottogruppo ed è stata quindi aggiunta una lettera al codice della SOIUSA.

BibliografiaModifica