Prefissi ITU

lista di un progetto Wikimedia

I Prefissi radio-telecomunicazioni ITU sono prefissi utilizzati dalla International Amateur Radio Union (IARU) per classificare e definire i diversi paesi e territori, e per le trasmissioni fra radioamatori. Segue le direttive stabilite dalla International Telecommunication Union, agenzia delle Nazioni Unite che coordina le frequenze radio del mondo utilizzate da tutte le stazioni radio.

L'International Telecommunication Union (ITU) assegna l'identificativo prefissi (Call sign) per stazioni radio e televisive di tutti i tipi. Forma altresì la base, anche se non corrisponde esattamente alla lettera, all'identificativo del Codice di registrazione degli aeromobili. Questi prefissi sono concordati a livello internazionale e sono una forma di codice del Paese (country code). Un identificativo di chiamata può essere composto da qualsiasi numero di lettere e numeri, ma ogni paese deve utilizzare solo segnali di chiamata che iniziano con i caratteri assegnati per l'uso in quel paese.

Alcuni paesi non si conformano pienamente a queste regole. L'Australian broadcast stations ha ufficialmente, ma non lo usa, il prefisso VL, e il Canada usa il CB del Cile per le proprie stazioni Canadian Broadcasting Corporation. Questo in base ad un accordo speciale col governo del Cile, al quale è ufficialmente assegnato il prefisso CB.

Con riguardo alla seconda e/o terza lettera nei prefissi nella lista qui sotto, se al paese in questione vengono assegnati tutti gli identificativi call sign dalla A alla Z in quella posizione, quel paese può anche utilizzare segnali di chiamata con i numeri da 0 a 9, in quella posizione. Ad esempio, agli Stati Uniti è assegnato KA–KZ, e pertanto possono anche utilizzare i prefissi come KW0 o K1.

Molti grandi paesi hanno a loro volta regole interne su come e dove specifici sottoinsiemi dei loro nominativi possono essere utilizzati (ad esempio XE del Messico riguardante AM e XH per radio FM e trasmissioni televisive), che non sono indicati qui.

Prefissi identificativi non assegnati e non disponibiliModifica

Non assegnati: I seguenti prefissi identificativi sono disponibili per future assegnazioni dall'ITU. (x rappresenta qualsiasi lettera; n rappresenta qualsiasi numero da 2 a 9)

  • E8, E9, H5, J9, On, S4, T9*, Un, V9, Xn, YZ*, Z4–Z9, 4N*.

(* Indica un prefisso che recentemente è stato restituito all'ITU.)

Non disponibile: Sotto le presenti linee guida ITU i seguenti prefissi identificativo non sono attribuiti [1]. Sono a volte utilizzati ufficiosamente, come da radioamatori che operano in un territorio conteso o in uno stato-nazione che non ha alcun prefisso ufficiale (ad esempio S0 nel Sahara occidentale o la stazione 1A0 presso la sede dei Cavalieri di Malta a Roma). (x rappresenta qualsiasi lettera; n rappresenta qualsiasi numero da 2 a 9)

  • nn, x0, x1, 0x, 1x, Qx.
  • nessun prefisso che comincia con Q è usato — potrebbe essere confuso con il Codice Q.
  • nessun prefisso col numero 1 o 0 è usato— potrebbe essere confuso con le lettere I or O.
  • prefissi di due cifre (nn) non sono ancora considerati dall'ITU.

Tabella di allocazione della serie degli identificativi internazionaliModifica

Serie di Identificativi Call Sign Assegnati a
A
AA–AL Stati Uniti d'America
AM–AO Spagna
AP–AS Pakistan
AT–AW India
AX Australia
AY–AZ Argentina
A2 Botswana
A3 Tonga
A4 Oman
A5 Bhutan
A6 Emirati Arabi Uniti
A7 Qatar
A8 Liberia
A9 Bahrein
B
B Cina
B (BM-BO, BP, BQ, BU, BV, BW, BX) Taiwan
C
CA–CE Cile[Nota 1]
CF–CK Canada
CL–CM Cuba
CN Marocco
CO Cuba
CP Bolivia
CQ–CU Portogallo
CV–CX Uruguay
CY–CZ Canada
C2 Nauru
C3 Andorra
C4 Cipro
C5 Gambia
C6 Bahamas
C7 Organizzazione Meteorologica Mondiale[Nota 2]
C8–C9 Mozambico
D
DA–DR Germania
DS–DT Corea del Sud
DU–DZ Filippine
D2–D3 Angola
D4 Capo Verde
D5 Liberia
D6 Comore
D7–D9 Corea del Sud
E
EA–EH Spagna
EI–EJ Irlanda
EK Armenia
EL Liberia
EM–EO Ucraina
EP–EQ Iran
ER Moldavia
ES Estonia
ET Etiopia
EU–EW Bielorussia
EX Kirghizistan
EY Tagikistan
EZ Turkmenistan
E2 Thailandia
E3 Eritrea
E4 Autorità Nazionale Palestinese
E5 Isole Cook[Nota 3]
E6 Niue
E7 Bosnia ed Erzegovina[Nota 3]
F
F Francia (compresa la Francia d'oltremare)
G
G Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
H
HA Ungheria
HB Svizzera
HB (HB0, HB3Y, HBL) Liechtenstein (usa prefissi assegnati alla Svizzera)
HC–HD Ecuador
HE Svizzera
HF Polonia
HG Ungheria
HH Haiti
HI Repubblica Dominicana
HJ–HK Colombia
HL Corea del Sud
HM Corea del Nord
HN Iraq
HO–HP Panama
HQ–HR Honduras
HS Thailandia
HT Nicaragua
HU El Salvador
HV Città del Vaticano
HW–HY Francia (compresa la Francia d'oltremare)
HZ Arabia Saudita
H2 Cipro
H3 Panama
H4 Isole Salomone
H6–H7 Nicaragua
H8–H9 Panama
I
I Italia
J
JA–JS Giappone
JT–JV Mongolia
JW–JX Norvegia
JY Giordania
JZ Indonesia
J2 Gibuti
J3 Grenada
J4 Grecia
J5 Guinea-Bissau
J6 Santa Lucia
J7 Dominica
J8 Saint Vincent e Grenadine
K
K Stati Uniti d'America
L
LA–LN Norvegia
LO–LW Argentina
LX Lussemburgo
LY Lituania
LZ Bulgaria
L2–L9 Argentina
M
M Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
N
N Stati Uniti d'America
O
OA–OC Perù
OD Libano
OE Austria
OF–OJ Finlandia
OK–OL Repubblica Ceca
OM Slovacchia
ON–OT Belgio
OU–OZ Danimarca
P
PA–PI Paesi Bassi
PJ Paesi BassiAntille Olandesi
PK–PO Indonesia
PP–PY Brasile
PZ Suriname
P2 Papua Nuova Guinea
P3 Cipro
P4 Aruba
P5–P9 Corea del Nord
Q
Non esistono prefissi con iniziale Q[Nota 4]
R
R Russia
S
SA–SM Svezia
SN–SR Polonia
SSA–SSM Egitto[Nota 5]
SSN–STZ Sudan[Nota 5]
SU Egitto
SV–SZ Grecia
S2–S3 Bangladesh
S5 Slovenia
S6 Singapore
S7 Seychelles
S8 Sudafrica
S9 São Tomé e Príncipe
T
TA–TC Turchia
TD Guatemala
TE Costa Rica
TF Islanda
TG Guatemala
TH Francia (compresa la Francia d'oltremare)
TI Costa Rica
TJ Camerun
TK Francia (compresa la Francia d'oltremare)
TL Repubblica Centrafricana
TM Francia (compresa la Francia d'oltremare)
TN Repubblica del Congo
TO–TQ Francia (compresa la Francia d'oltremare)
TR Gabon
TS Tunisia
TT Ciad
TU Costa d'Avorio
TV–TX Francia (compresa la Francia d'oltremare)
TY Benin
TZ Mali
T2 Tuvalu
T3 Kiribati
T4 Cuba
T5 Somalia
T6 Afghanistan
T7 San Marino
T8 Palau
T9 (T9 restituita all'ITU il 7 agosto 2007. Bosnia ed Erzegovina ora è E7)
U
UA–UI Russia
UJ–UM Uzbekistan
UN–UQ Kazakistan
UR–UZ Ucraina
V
VA–VG Canada
VH–VN Australia
VO Canada
VP–VQ Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
VR CinaHong Kong
VS Regno Unito
VT–VW India
VX–VY Canada
VZ Australia
V2 Antigua e Barbuda
V3 Belize
V4 Saint Kitts e Nevis
V5 Namibia
V6 Micronesia
V7 Isole Marshall
V8 Brunei
W
W Stati Uniti d'America
X
XA–XI Messico
XJ–XO Canada
XP Danimarca
XQ–XR Cile
XS Cina
XT Burkina Faso
XU Cambogia
XV Vietnam
XW Laos
XX CinaMacao[Nota 3]
XY–XZ Birmania
Y
YA Afghanistan
YB–YH Indonesia
YI Iraq
YJ Vanuatu
YK Siria
YL Lettonia
YM Turchia
YN Nicaragua
YO–YR Romania
YS El Salvador
YT–YU Serbia[Nota 3]
YV–YY Venezuela
Y2–Y9 Germania
Z
ZA Albania
ZB–ZJ Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
ZK–ZM Nuova Zelanda
ZN–ZO Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
ZP Paraguay
ZQ Regno Unito (e i suoi Territori britannici d'oltremare/Dipendenza della Corona Britannica)
ZR–ZU Sudafrica
ZV–ZZ Brasile
Z2 Zimbabwe
Z3 Macedonia del Nord
Z6 Republic of Kosovo
Z8 Sudan del Sud
2
2 Regno Unito (e i suoi British overseas territories/Dipendenza della Corona Britannica)
3
3A Monaco
3B Mauritius
3C Guinea Equatoriale
3D-A–3D-M Swaziland[Nota 5]
3D-N–3D-Z Figi[Nota 5]
3E–3F Panama
3G Cile
3H–3U Cina
3V Tunisia
3W Vietnam
3X Guinea
3Y Norvegia
3Z Polonia
4
4A–4C Messico
4D–4I Filippine
4J–4K Azerbaigian
4L Georgia
4M Venezuela
4O Montenegro[Nota 3]
4P–4S Sri Lanka
4T Perù
4U Nazioni Unite[Nota 2]
4V Haiti
4W Timor Est
4X Israele
4Y International Civil Aviation Organization[Nota 2]
4Z Israele
5
5A Libia
5B Cipro
5C–5G Marocco
5H–5I Tanzania
5J–5K Colombia
5L–5M Liberia
5N–5O Nigeria
5P–5Q Danimarca
5R–5S Madagascar
5T Mauritania
5U Niger
5V Togo
5W Samoa Occidentali
5X Uganda
5Y–5Z Kenya
6
6A–6B Egitto
6C Siria
6D–6J Messico
6K–6N Corea del Sud
6O Somalia
6P–6S Pakistan
6T–6U Sudan
6V–6W Senegal
6X Madagascar
6Y Giamaica
6Z Liberia
7
7A–7I Indonesia
7J–7N Giappone
7O Yemen
7P Lesotho
7Q Malawi
7R Algeria
7S Svezia
7T–7Y Algeria
7Z Arabia Saudita
8
8A–8I Indonesia
8J–8N Giappone
8O Botswana
8P Barbados
8Q Maldive
8R Guyana
8S Svezia
8T–8Y India
8Z Arabia Saudita
9
9A Croazia
9B–9D Iran
9E–9F Etiopia
9G Ghana
9H Malta
9I–9J Zambia
9K Kuwait
9L Sierra Leone
9M Malaysia
9N Nepal
9O–9T Repubblica Democratica del Congo
9U Burundi
9V Singapore
9W Malaysia
9X Ruanda
9Y–9Z Trinidad e Tobago

NoteModifica

  1. ^ La Canadian Broadcasting Corporation opera con la maggioranza delle sue stazioni col call sign che comincia con CB.
  2. ^ a b c Serie assegnate ad un'organizzazione internazionale.
  3. ^ a b c d e Assegnazione provvisoria ai sensi della Norma S19.33.: (nel periodo tra le conferenze di radiocomunicazione, il Segretario Generale è autorizzato a trattare le questioni relative alla modifica della ripartizione di una serie di identificativi di chiamata, in via provvisoria e con riserva di conferma da parte della successiva conferenza.)
  4. ^ I tre codici che iniziano con la lettera Q sono per stringhe di comunicazione, i Codice Q, e non utilizzati come prefissi identificativi.
  5. ^ a b c d Mezza serie assegnata.
  1. ^ Copia archiviata, su life.itu.int. URL consultato l'11 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2008).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica