Premi Emmy 2019

La 71ª edizione della cerimonia di premiazione dei Primetime Emmy Awards si è tenuta al Microsoft Theater di Hollywood, a Los Angeles, il 23 settembre 2019.[1]

La cerimonia non ha avuto un conduttore per la quarta volta nella sua storia, dopo le edizioni del 2003, 1998 e 1975.

Primetime Emmy AwardsModifica

Segue l'elenco delle varie categorie con i rispettivi candidati; i vincitori sono indicati in cima all'elenco di ciascuna categoria.[2]

Programmi televisiviModifica

Miglior serie drammaticaModifica

 
Il Trono di Spade (Game of Thrones) è risultata per la quarta volta la miglior serie drammatica

Miglior serie commediaModifica

Miglior miniserieModifica

Miglior reality competitivoModifica

Miglior varietà talk showModifica

Miglior varietà di sketchModifica

RecitazioneModifica

Miglior attore protagonista in una serie drammaticaModifica

Miglior attrice protagonista in una serie drammaticaModifica

Miglior attore protagonista in una serie commediaModifica

Miglior attrice protagonista in una serie commediaModifica

Miglior attore protagonista in una miniserie o filmModifica

Miglior attrice protagonista in una miniserie o filmModifica

Miglior attore non protagonista in una serie drammaticaModifica

Miglior attrice non protagonista in una serie drammaticaModifica

Miglior attore non protagonista in una serie commediaModifica

  • Tony Shalhoub, per aver interpretato Abe Weissman in La fantastica signora Maisel
    • Alan Arkin, per aver interpretato Norman Newlander in Il metodo Kominsky
    • Anthony Carrigan, per aver interpretato NoHo Hank in Barry
    • Tony Hale, per aver interpretato Gary Walsh in Veep - Vicepresidente incompetente
    • Stephen Root, per aver interpretato Monroe Fuches in Barry
    • Henry Winkler, per aver interpretato Gene Cousineau in Barry

Miglior attrice non protagonista in una serie commediaModifica

  • Alex Borstein, per aver interpretato Susie Myerson in La fantastica signora Maisel
    • Anna Chlumsky, per aver interpretato Amy Brookheimer in Veep - Vicepresidente incompetente
    • Sian Clifford, per aver interpretato Claire in Fleabag
    • Olivia Colman, per aver interpretato Godmother in Fleabag
    • Betty Gilpin, per aver interpretato Debbie Eagan in GLOW
    • Sarah Goldberg, per aver interpretato Sally Reed in Barry
    • Marin Hinkle, per aver interpretato Rose Weissman in La fantastica signora Maisel
    • Kate McKinnon, per aver interpretato Various Characters in Saturday Night Live

Miglior attore non protagonista in una miniserie o filmModifica

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o filmModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Danielle Turchiano, 71st Annual Primetime Emmy Awards Date Announced, su Variety, 26 novembre 2018. URL consultato il 25 settembre 2019.
  2. ^ (EN) 71st Emmy Awards Nominees and Winners, su Television Academy - Emmys. URL consultato il 25 settembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione