Premio Henri Poincaré

Il premio Henri Poincaré è un'onorificenza istituita nel 1997 e sponsorizzata dalla fondazione Daniel Iagolnitzer come riconoscimento dei contributi eccezionali e dei lavori fondazionali per nuovi sviluppi in fisica matematica. Il premio è stato creato anche con lo scopo di supportare giovani promesse che abbiano già pubblicato ottimi lavori nel campo. Viene consegnato approssimativamente a tre persone[1] ogni tre anni durante il congresso internazionale di fisica matematica, designato dalla International Association of Mathematical Physics.[2]

PremiatiModifica

Anno Luogo dell'ICMP Vincitori del premio
1997 Brisbane   Rudolf Haag
  Maxim Kontsevich
  Arthur Wightman
2000 Londra   Joel Lebowitz
  Walter Thirring
  Horng-Tzer Yau
2003 Lisbona   Huzihiro Araki
  Elliott H. Lieb
  Oded Schramm
2006 Rio de Janeiro   Ludvig D. Faddeev
    David Ruelle
  Edward Witten
2009 Praga   Jürg Fröhlich
  Robert Seiringer
  Yakov G. Sinai
  Cédric Villani
2012 Aalborg   Nalini Anantharaman
    Freeman Dyson
  Sylvia Serfaty
  Barry Simon
2015 Santiago del Cile     Alexei Borodin
  Thomas Spencer
  Herbert Spohn
2018 Montréal     Percy Deift
  Giovanni Gallavotti
    Michael Aizenman
2021[3] Ginevra   Rodney Baxter
  Demetrios Christodoulou
  Yoshiko Ogata
  Jan Philip Solovej

NoteModifica

  1. ^ In casi eccezionali, a discrezione del comitato di assegnazione, il premio potrà essere consegnato a più di tre persone.
  2. ^ (EN) Premio Henri Poincaré, su International Association of Mathematical Physics. URL consultato il 24 marzo 2021.
  3. ^ (EN) Vincitori premio Henri Poincaré 2021, su icmp2021.com. URL consultato il 4 agosto 2021.

Collegamenti esterniModifica