Apri il menu principale

Il Premio Serantini è un premio letterario biennale istituito dal Tribunato di Romagna e dalla famiglia Serantini per onorare la memoria dello scrittore faentino Francesco Serantini (1889–1978). Il premio è riservato ad opere edite di narrativa di ispirazione romagnola, e cioè nelle quali la storia, le tradizioni e la memoria della Romagna abbiano un adeguato rilievo.

Vincitori del Premio SerantiniModifica

  1. 1990: non assegnato
  2. 1992: ex aequo Veniero Casadio Strozzi (Apocalisse Arcobaleno) e Valeria Vicari (Grazie cancro)
  3. 1994: Alberto Zanelli Quarantini (Tramana. Una saga romagnola, Edit Faenza)
  4. 1995: Piero Meldini (L'avvocata delle vertigini, Adelphi)
  5. 1997: Francesco Fuschini (Vita da cani e da preti, Marsilio)
  6. 1999: non assegnato
  7. 2000: Eraldo Baldini (Faccia di sale, Frassinelli)
  8. 2002: Gino Montesanto (Sottovento, Aragno)
  9. 2004: Gian Ruggero Manzoni (Il morbo, Diabasis)
  10. 2006: non assegnato
  11. 2007: Silvia Di Natale (L'ombra del cerro, Feltrinelli)
  12. 2009: Cristiano Cavina (I frutti dimenticati, Marcos y Marcos)
  13. 2011: Carlo Flamigni (Circostanze casuali, Sellerio)
  14. 2013: Michele Marziani (Barafonda, Barbés)
  15. 2015: Stefano Tura (Tu sei il prossimo, Fazi)
  16. 2017: Paolo Casadio (La quarta estate, Piemme)
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura