Apri il menu principale

Il Premio Videoclip Italiano (PVI) è stato un riconoscimento assegnato annualmente ai migliori video musicali prodotti nel corso dell'anno. Era promosso in sinergia da Rockol e dalla "Libera Università di Lingue e Comunicazione" IULM.

Indice

StoriaModifica

Il premio è nato nel 1999. Ideatore e direttore artistico era il regista Domenico Liggeri. Il premio si teneva tutti gli anni presso l'università IULM di Milano, normalmente a novembre, per una durata di circa 3 giorni.

Vi era altresì una sezione Videoclip indipendenti, dedicata ad esordienti. I premi riconosciuti erano: Migliore video assoluto, Miglior regia, Miglior fotografia, Miglior montaggio, Migliore soggetto.

La giuriaModifica

I componenti della giuria sono stati (nel corso degli anni)

  • Francesca "Cheyenne" Roveda (Rtl 102.5)
  • Daniel C. Marcoccia (Rock Sound)
  • Gianni Sibilla (Università Cattolica di Milano)
  • Luca Valtorta e Lorenza Biasi (XL)
  • Gianni Canova (Critico cinematografico)
  • Mixo (RadioDue Rai)
  • Cristina Donà (cantautrice)
  • Fabiola Naldi (Flash Art)
  • Chiara Papaccio (Losingtoday)
  • Elisabetta Arnaboldi (La7)
  • Mario De Luigi (Musica e Dischi)
  • Renato Marengo e Michael Pergolani (Demo di RadioUno Rai)
  • Mark Dezzani (Billboard)
  • Gaetano Morbioli (regista di videoclip)
  • Marcello Cesena (regista di cinema, tv e pubblicità)
  • Riccardo Mazzon (autore televisivo e regista)
  • Italo Moscati (scrittore, regista)
  • Fabio Olmi (direttore della fotografia cinematografico)
  • Nada (cantautrice)
  • Giò Alajmo (Il Gazzettino)
  • Giuseppe Attardi (La Sicilia)
  • Michele Boroni (Vanity Fair)
  • Giovanni Brasca (All Music)
  • Daniela Colucci (Tg2)
  • Carlo Croci (Sportweek - Gazzetta dello Sport)
  • Massimiliano Ferramondo (Rolling Stone)
  • Leonardo Jattarelli (il Messaggero)
  • Salvatore Rizzo (il Giornale di Sicilia)
  • Mariolina Simone (Coming Soon)
  • Cristina Sivieri Tagliabue (Nova - Il Sole 24 Ore)
  • Gaia Varon (musicologa, docente Università IULM)

Albo d'oroModifica

Edizione 1999Modifica

Edizione 2000Modifica

Edizione 2001Modifica

Edizione 2002Modifica

Edizione 2003Modifica

Edizione 2004Modifica

Edizione 2005Modifica

Edizione 2006Modifica

Edizione 2007Modifica

Edizione 2008Modifica

Edizione 2009Modifica

Premi alla produzione mainstream[2]
Premi alla produzione indipendente[2]
  • Migliore video assoluto: Mountain tea traders di Julie's Haircut, regia di Marco Missano
  • Migliore regia: Roberto "Saku" Cinardi per God and ants di Caesar Palace
  • Migliore fotografia: Pietro De Filippi per Sei qui per me di Paolo Cattaneo, regia di Daniel Marini
  • Miglior montaggio: Roberto "Saku" Cinardi per Spellbound di Lacuna Coil, regia di Saku
  • Miglior soggetto: Luca Lumaca per Mafia spa di Postal_m@rket, regia di Luca Lumaca

Edizione 2010Modifica

Edizione 2011Modifica

  • Categoria "Uomini": Ci sei sempre stata - Luciano Ligabue regia di Marco Salom
  • Categoria "Donne": AAA Cercasi - Carmen Consoli
  • Categoria "Emergenti": Diamante lei e luce lui - Annalisa
  • Categoria "Gruppi": Istrice (singolo) - Subsonica
  • Categoria "Indipendente": L'Amorale - Zen Circus
  • Categoria "Miglior Regia": Orizzonti - Riva Starr feat. Sud Sound System a Marco Missano
  • Categoria "Il Miglior Soggetto": Necrologie d'amour - Lambda (regia e soggetto di Luca Lumaca)
  • Categoria "Miglior Montaggio": Work Man Blue - Mauro Ottolini & Sousaphonix (Montatore: Paolo Pinaglia, regia di Hermes Mangialardo)
  • Categoria "Miglior Fotografia": Do you feel like I feel? - Nicola Conte (Direttore della fotografia Fabio Rocchi, regia di Jacopo Rondinelli)
  • Categoria "Premio Speciale degli Studenti": Necrologie D'Amour - Lambda.

Edizione 2012Modifica

NoteModifica

  1. ^ Premio Videoclip Italiano, su rockol.it. URL consultato il 27 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2010).
  2. ^ a b rockol i vincitori di tutte le edizioni, su rockol.it. URL consultato il 27 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2010).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica