Prepositura

La prepositura, o prevostura,[1][2] talvolta in Toscana anche propositura, è un termine che designa l'ufficio di un parroco, o preposto (preposito o prevosto) con privilegi speciali in una parrocchia. Per estensione è anche il titolo assegnato alla chiesa prepositurale o parrocchiale sede del suo magistero.

Il termine è usato principalmente in Toscana, nell'arcidiocesi di Milano, in Piemonte e in Liguria.

Non di rado nel passato, la prepositura godeva del privilegio nullius diocesis, ossia dell'esenzione dalla giurisdizione del vescovo locale, privilegio che elevava di fatto la prepositura a circoscrizione ecclesiastica autonoma e indipendente.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ Treccani, Prevostura
  2. ^ Treccani, Prepositura

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo