Apri il menu principale

Presbytis siamensis

specie di animale della famiglia Cercopithecidae

DescrizioneModifica

Come tutte le specie del genere Presbytis è una scimmia snella, abbastanza piccola e con una lunga coda. Il colore è grigio o marrone sul dorso e biancastro o grigio chiaro sul lato ventrale e sulle zampe posteriori; la coda e le estremità degli arti sono quasi neri. Gli occhi sono circondati da un caratteristico anello chiaro e spesso sulla testa è presente un ciuffo.

Distribuzione e habitatModifica

È endemico dell'Indonesia. L'areale comprende in particolare la penisola malese ad eccezione della sua estremità meridionale, le parti centrale e orientale dell'isola di Sumatra e alcune delle isole Riau.

BiologiaModifica

Le abitudini sono poco note, ma si pensa siano simili a quella delle altre specie del genere Presbytis. Si ritiene pertanto che l'attività sia diurna e prevalentemente arboricola, che viva in gruppi con un solo maschio adulto e che la dieta sia composta prevalentemente di foglie e frutti.

SottospecieModifica

Si conoscono quattro sottospecie:

  • P. siamensis siamensis,
  • P. siamensis cana,
  • P. siamensis paenulata
  • P. siamensis rhionis.

ConservazioneModifica

La IUCN red list classifica Presbytis siamensis come specie prossima alla minaccia di estinzione (Near Threatened)[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Presbytis siamensis, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Nijman, V., Geissman, T. & Meijaard, E. 2008, Presbytis siamensis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi